Ospite d’onore e vecchia conoscenza del calcio italiano ieri allo Stadio Ferraris per la partita Genoa-Lazio, stiamo parlando di Clarence Seedorf.

L’ex centrocampista tra le altre di Milan e Real Madrid è tornato in quello che è stadio il suo Stadio ai tempi in cui indossava la maglia della Sampdoria, ammirando dal vivo la grande prestazione di Pietro Pellegri, autore a soli 16 anni della sua prima doppietta in Serie A: “Credo che il calcio italiano sia molto fortunato ad aver trovato un talento così – ha dichiarato giornata Seedorf – però per il suo bene vi invito a non fare paragoni con questo o quel giocatore. Lasciatelo crescere in pace”. 

Seedorf ha ammesso anche di essersi divertito ad assistere alla gara ricca di emozioni: “Ho visto un primo tempo con un’ottima Lazio e un Genoa un po’ basso in attesa di compiere dei contropiede. Nel secondo tempo il Genoa è diventato più propositivo nella fase offensiva e di fatto sono riusciti a pressare più della Lazio. Il pareggio sarebbe stato ottimo per il morale per il Genoa, ma purtroppo un errore individuale gli è costato la partita. Ho comunque visto una squadra che ha spirito e voglia di fare, li serve solo un po’ più di convinzione. Devono continuare a credere nel lavoro del gruppo”.

E sulla domanda se gli piacerebbe allenare di nuovo in Italia ha così risposto: “Effettivamente mi piacerebbe molto, ci stiamo lavorando ma al momento non c’è nulla di concreto. Stiamo a vedere cosa succede”.

CONDIVIDI
Di Catania, appassionato di calcio a livello internazionale ma interessato a tutti gli sport, passione per il giornalismo sportivo.