Dopo la sconfitta in finale di Champions della Juventus, in provincia di Napoli e nello specifico a Caivano è scoppiato il caos. Secondo un testimone, alcuni tifosi si sono avvicinati alla sede di uno Juventus Club per sparare dei petardi e dopo poco, come dimostra un video pubblicato da Metnews, un uomo ha deciso di arrampicarsi al primo piano del club per distruggere i vari striscioni e le bandiere appese.

Immediata la risposta delle autorità della cittadina. In merito ha infatti parlato il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli che ha detto:

“I veri tifosi del Napoli non devastano e non usano il calcio per sfogare il loro istinto di teppisti”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008