Paulo Sousa, allenatore della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Premium Sport dopo il pareggio ottenuto con il Sassuolo grazie al gol in extremis di Bernardeschi: “Abbiamo iniziato a costruire anche accelerando diverse volte, ci è mancato l’ultimo passaggio, ma la squadra c’è sempre stata, anche in inferiorità numerica. I ragazzi ci hanno creduto fino alla fine, questo mi rende orgoglioso. Abbiamo la responsabilità di onorare al massimo la nostra maglia e la nostra proposta di calcio, i ragazzi mi hanno dimostrato che la condividono e vogliono farlo. Dall’inizio dell’anno scorso il gruppo è stato straordinario, lavora bene, mette tutto per vincere e alcune volte ci riesce, altre no. Bernardeschi? Devo decidere su tutto il gruppo, ho deciso premiare altri considerando che il nostro avversario aveva un centrocampo dinamico e aggressivo”.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008