Ultima chiamata per il sesto posto in casa viola. La Fiorentina fa visita ad un Sassuolo senza obiettivi di classifica, ma sempre insidioso vista la qualità dei suoi giocatori e del gioco espresso dai ragazzi di Di Francesco, nel tentativo di agganciare il treno decisivo nella corsa all’Europa League ed approfittare di eventuali passi falsi di Inter e Milan.

PRIMO TEMPO – Il match parte con un Sassuolo che aggredisce subito la viola, colpendo una traversa al 5′ con Duncan e il seguente errore di Ragusa a porta vuota che ha del clamoroso. Appena 3′ dopo ancora i neroverdi pericolosi con Berardi che impegna Tatarusanu. Al 16′ Sousa è obbligato a far entrare Bernardeschi per l’infortunato Badelj, schieranzo quindi una Fiorentina più offensiva. Al 30′ è ancora però il Sassuolo a rendersi insidioso con il solito Duncan, che con il mancino impegna il portiere della viola. Due minuti dopo il primo lampo della Fiorentina che porta la firma di Bernardeschi, il quale serve Kalinic la cui conclusione viene salvata sulla linea. E’ soltanto il preludio ad un episodio che potrebbe cambiare la gara, con Bernardeschi che scappa ad Adjapong obbligandolo al fallo: rigore per la viola e giallo per il difensore del Sassuolo. Non tira però il 10 italiano, ma Kalinic: la sua conclusione viene parata però da un grande Consigli, che respinge anche il secondo tentativo del croato. Al 37′ la Fiorentina riesce a portarsi avanti: Borja Valero in profondità per Chiesa che fulmina Consigli. Le squadre vanno al riposo sullo 0-1.

 SECONDO TEMPO – Ripresa che inizia con gli stessi 22 della prima frazione di gioco e con una Fiorentina che va vicina allo 0-2 dopo appena 2′ di gioco: doppio scambio tra trequartisti fra Bernardeschi e Valero, sinistro dell’azzurro che va vicino al palo. Il Sassuolo però non ci sta e prova a reagire: al 51′ palla da sinistra, arriva a Sensi in mezzo all’area, il suo tiro è a botta sicura ma Tatarusanu è bravo a stare in piedi e respingere. Appena 4′ dopo cross da destra di Adjapong, testa di Matri, debole tra le braccia di Tatarusanu. Al 58′ sotto porta, su palla bassa da sinistra Matri impatta col pallone ma lo manda di poco sul fondo. Tutto era partita da una grande giocata di Sensi, tra i migliori in campo. Fiorentina in bambola, Sassuolo che spinge e sfiora ancora una volta al pareggio: al 66′ Adjapong mette in mezzo forte ma la palla finisce direttamente dall’altra parte del campo, senza che nessuno ci può arrivare, ma sulla destra il terzino è sempre molto attivo. 3′ dopo viene annullata la rete dello 0-2 a Bernardeschi per posizione di offside, anche se il trequartista viola sembrava in linea con l’ultimo difensore. Al 71′ l’episodio che cambia il match: fallo di Rodriguez, doppio giallo e quindi espulsione, su Berbardi in area, quindi calcio di rigore per il Sassuolo. Politano si incarica della battuta al 73′ battendo Tatarusanu e portando i neroverdi al pareggio. Al 76′ la Fiorentina prova subito a reagire, ma Consigli para su Tello. 9′ più tardi i ragazzi di Di Francesco trovano il gol del sorpasso con il neoentrato attaccate Iemmello. Corner dalla sinistra e palla schiacciata di testa per il 2-1 Sassuolo. Quando la gara ora mai sembra indirizzata verso una vittoria del Sassuolo, Bernardeschi gela il Mapei Stadium al 93′: giocata del viola che con un sinistro a giro batte Consigli. Si conclude quindi cosi il match fra Sassuolo e Fiorentina sul 2-2, con un pareggio che frena la viola nella corsa all’Europa League e obbliga a sperare in un risultato utile della Roma sul Milan per credere nell’Europa.
TABELLINO E PAGELLE: 
Sassuolo (4-3-3): Consigli 7; Adjapong 6, Cannavaro 5.5, Acerbi 6.5, Peluso 5.5; Aquilani 5.5 (dal 79′ Ricci s.v.), Sensi 6.5, Duncan 6.5; Ragusa 5 (dal 46′ Politano 6.5), Matri 5.5 (dal 71′ Iemmello 7), Berardi 6.5.  All. Di Francesco

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu 6.5; Tomovic 6, Rodriguez 4.5, Sanchez 5; Chiesa 7 (dal 62′ Tello 5.5), Badelj  s.v (dal 16′ Bernardeschi 7.5), Vecino 6, Olivera 6; Cristoforo 5.5 (dal 78′ Babacar s.v), Borja Valero 7; Kalinic 4.5. All. Sousa

MARCATORI: 37′ Chiesa (FIO), 73′ Politano (SAS), 85′ Iemmello (SAS), 93′ Bernardeschi (FIO).

AMMONITI: 25′ Ragusa (SAS), 28′ Berardi (SAS),  33′ Adjapong (SAS), 83′ Sensi (SAS), 90′ Ricci (SAS), 32′ Rodriguez (FIO), 39′ Chiesa (FIO), 48′ Vecino (FIO).

ESPULSI: 72′ Rodriguez (FIO) per somma di ammonizioni.

ARBITRO: Gavillucci (Latina).

TOP 90ESIMOBernardeschi 7.5: Partiva ancora una volta fuori dall’11 titolare, come gli è già capitato nella scorsa giornata dopo l’errore dal dischetto contro l’Inter. Il suo è un ingresso obbligato dall’infortunio di Badelj, ma il 10 viola riesce a cambiare il match con la sua grande qualità. I difensori del Sassuolo non riescono a contenerlo, fa ciò che vuole con la palla tra i piedi, si guadagna il rigore sprecato da Kalinic ed ha anche il merito di caricarsi sulle spalle la Fiorentina regalandole un pareggio con un gol pesantissimo allo scadere.

FLOP 90ESIMO – Rodriguez 4.5: Difficile scegliere il peggiore in una partita cosi importante fra lui e Kalinic. Alla fine però abbiamo optato per il capitano della Fiorentina: sbaglia diversi movimenti, fa molta fatica in fase difensiva e, al suo ritorno in campo, viene espulso concedendo anche al Sassuolo il rigore che permette ai neroverdi di segnare il gol che da il via alla rimonta, frenata solo dal suo compagno di squadra Bernardeschi. Tira aria di addio e si vede Gonzalo, forse però i tifosi della viola speravano in un finale di addio migliore da parte del loro capitano..

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008