#SassuoloBenevento 2-2, Diabate e Politano firmano il pareggio al Mapei Stadium

Alle ore 15 si è disputato, al Mapei Stadium di Reggio Emilia, il match Sassuolo-Benevento, valido per la 32esima giornata del campionato di Serie A TIM 2017-18.

L’incontro è stata abbastanza movimentato ed ha visto un ribaltamento di fronte prima del pareggio definitivo con il risultato di 2-2. Infatti, dopo il vantaggio iniziale del Benevento, il Sassuolo è prima tornato in parità e si è poi portato in vantaggio, facendosi poi recuperare ad un quarto d’ora dalla fine.

La partita inizia con le due squadre che decidono di non partire subito in modo intenso, ma bensì di studiare prima la partita e poi alzare i ritmi gradualmente. Non a caso, nei primi 10 minuti di gioco, i 22 giocatori in campo si muovono in modo abbastanza prudente, senza fare scatti impegnativi e senza rischiare. Pian piano, però, i calciatori iniziano ad ingranare e così iniziano a crearsi anche le prime occasioni da gol, soprattutto per il Sassuolo con un Politano in palla. Nonostante le occasioni per i neroverdi, però, ad andare in vantaggio per primi sono i sanniti grazie alla rete di Cheick Diabate. Infatti, il maliano è stato autore, al 22′, di un bel gol su gentile concessione di Djuricic: il serbo ha servito con un colpo di tacco il suo compagno di squadra, che ha così potuto dribblare un avversario e scaricare in rete la sfera con un pallonetto. Dopo il gol subito, il Sasol si getta in avanti con tutta forza e senza degli schemi precisi, ma, dopo aver constatato che l’idea non era efficace, è ritornato sui suoi passi ed ha ricominciato a giocare con calma, puntando di più sul possesso palla. Così facendo, i padroni di casa sono riusciti a ritrovare la parità, al 41′, con un gol di Politano. La squadra di Iachini ha approfittato di una dormita generale della difesa avversaria per portarsi in avanti con Babacar, che, passando in mezzo tra i distratti Letizia e Djimsiti, riesce a servire al centro dell’area l’ex Crotone, che non deve fare altro che metterla dentro.

Dopo un primo tempo terminato dopo 8 minuti rispetto ai regolamentari 45 minuti, le due squadre sono tornate in campo per il secondo tempo. Dopo alcuni minuti trascorsi su ritmi blandi, le due squadre si sono riassestate e in cattedra è salito il Sassuolo, capace di rendersi pericoloso più volte rispetto all’altra compagine. Le numerose occasioni da gol hanno portato poi la squadra, dopo diversi sforzi, a trovare il gol del sorpasso, segnato nuovamente da Politano. Il tutto è avvenuto al 65′, quando, dopo una palla recuperata, i romagnoli sono partiti con un contropiede guidato da Babacar. Il senegalese, vista la libertà e l’assenza di difensori avversari, ha potuto servire tranquillamente Politano, che ha poi superato Puggioni con un pallonetto valevole per il 2-1. Il vantaggio dei padroni di casa è, però, durato poco, visto che al 72′ gli ospiti hanno riacciuffato la parità con il solito Diabate. La punta sannita è riuscita a gonfiare la rete sfruttando un pallone messo in mezzo da Cataldi, bravo a sorprendere Adjapong e a servire, con un pallone teso, lo stesso Diabate, che in spaccata è riuscito a segnare. Dopo il gol della doppia parità, le due squadre, stanche per gli sforzi fatti, hanno abbassato i ritmi. Questa cosa ha portato anche ad una diminuzione delle occasioni da gol, che però sono sempre state create e, in alcuni casi, sono state anche sprecate malamente.

Al termine dei 90 minuti, dunque, le due squadre sono tornate negli spogliatoi con un punto ciascuno in tasca, che serve a poco ad entrambe le squadre.

Ecco il tabellino e le pagelle del match:

SASSUOLO (3-5-2): Consigli 6.5 (77′ Pegolo S.V.); Dell’Orco 5.5, Acerbi 6, Peluso 6; Adjapong 5.5, Missiroli 6 (70′ Mazzitelli 6), Magnanelli 6.5 (61′ Berardi 5), Cassata 5.5, Rogerio 5; Babacar 6.5, Politano 7. A disposizione: Pegolo, Marson, Lemos, Ferrini, Frattesi, Duncan, Mazzitelli, Biondini, Pierini, Berardi, Matri, Ragusa. Allenatore: Giuseppe Iachini.

 

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni 6; Sagna 5.5, Djimsiti 5, Tosca 6, Letizia 5 (86′ Venuti S.V.); Djuricic 7, Sandro 6.5, Cataldi 6.5; Guilherme 6 (26′ Brignola 6), Diabatè 7.5, Iemmello 6 (65′ Parigini 5.5). A disposizione: Brignoli, Gyamfi, Sparandeo, Venuti, Billong, Parigini, Volpicelli, Del Pinto, Viola, Brignola, Coda, Sanogo. Allenatore: Roberto De Zerbi.

ARBITRO: Claudio Gavillucci di Latina

MARCATORI: 22′ e 73′ Diabate, 41′ e 64′ Politano

AMMONITI: 3′ Peluso, 23′ Acerbi, 45′ Magnanelli (Sassuolo); 46′ Cataldi, 71′ Sandro (Benevento).

NOTE: Possesso Palla: 38% – 62%; Tiri: 15 – 10; Punizioni: 22 – 17; Angoli: 7 – 1; Fuorigioco: 3 – 0; Falli: 12 – 23; Recupero: 5 minuti primo tempo, 5 minuti secondo tempo

TOP 90ESIMO:
Cheick Diabate – 7.5: L’attaccante maliano conferma il suo smagliante periodo di forma e, in questa partita, offre una prestazione di grande spessore. Si fa sempre trovare pronto quando i compagni ne hanno bisogno, sbaglia raramente e mette a segno una doppietta, portando a 5 il numero di gol nelle ultime 3 partite. Grande partita per lui.

FLOP 90ESIMO:
Berat Djimsiti – 5: A pari merito con il compagno di reparto Letizia, l’albanese è stato protagonista di una prestazione negativa, caratterizzata da diverse distrazioni ed errori evitabili. Nel primo gol, insieme al compagno, si fa superare troppo facilmente ed è visibilmente distratto e anche nel secondo gol non fa quello che avrebbe dovuto fare, ovvero tornare in difesa con tempestività.

Guarda Anche...

CONDIVIDI