Sassuolo, Politano: “Roma, Napoli o Inter? Non scelgo”

Matteo Politano, esterno offensivo del Sassuolo, quest’oggi ha parlato ai microfoni dituttosassuolocalcio.com.

Queste le sue parole riportate dalla suddetta fonte: “Roma, Napoli o Inter? Non scelgo, ora c’è l’ultima partita da giocare poi parlerò con la società e vedremo. Io a gennaio sono rimasto con tanto entusiasmo, perché devo molto al Sassuolo e al mister. Sono contento di aver tirato fuori tanto carattere e belle prestazioni”.

Sulla stagione col Sassuolo: “Siamo molto contenti della salvezza, anche se non è stata la stagione che ci aspettavamo, ci siamo calati bene in questo percorso e siamo felici di aver raggiunto l’obiettivo”.

Sulla svolta della stagione: “Sono cose che scattano in automatico, è una questione di orgoglio, cerchi di dare il massimo per rimanere nella categoria. Il patron ci è stato molto vicino, bacchettandoci anche un po’, abbiamo lottato per la società, per i tifosi e per noi stessi”.

Sul suo goal preferito di questa stagione: “Quello con la Fiorentina è stato il più bello e il più pesante perchè ci ha avvicinati alla salvezza. Col 3-5-2 mi trovo bene, ne avevo parlato col mister e secondo lui giocare in quel modo mi avrebbe dato un po’ più di libertà”.

Sulla speranza di essere convocato da Mancini: “Uno ci spera sempre. Con Iachini ci siamo trovati benissimo con lui, è una brava persona, gli piace tanto lavorare. Io in particolare gli devo tanto, perchè mi ha trovato un ruolo che mi ha permesso di fare tanti gol, per cui a lui devo un ringraziamento particolare”.

CONDIVIDI
"La maniera di andare a caccia è di poter cacciare tutta la vita, fino a che c’è questo o quell’animale [...] e quella di scrivere è sin che tu riesci a vivere e vi siano lapis e penna e carta e inchiostro o qualsiasi altro strumento per farlo, e qualcosa di cui ti importi scrivere, e tu senta che sarebbe stupido, che è stupido fare in qualsiasi altro modo" - Ernest Hemingway, Verdi colline d'Africa, 1935.