Alla vigilia della difficile sfida del Mapei Stadium contro il Napoli, l’allenatore del Sassuolo, Eusebio Di Francesco, ha parlato in conferenza stampa, analizzando i temi che la partita offre:

“C’è un bilancio da migliorare, vedo la mia squadra in crescita, affrontiamo un Napoli in condizione psico-fisica eccellente, con giocatori di ottima qualità e che gioca il miglior calcio in Italia. Contro di loro tradizione buona? Speriamo di proseguire ma è una squadra difficilissima da affrontare. Sarri ha fatto un ottimo lavoro, dalla difficoltà dell’infortunio di Milik ha trovato una soluzione come quella di Mertens. Noi lo abbiamo fatto con Defrel. Poi Mertens ha accanto giocatori di altissima qualità”.

Sulle parole di Squinzi in settimana: “Della stima del Patron nei miei confronti non ho mai dubitato, poi è normale che io e la società parleremo. Champions? Bisogna guardare i giocatori, l’ambiente, le possibilità che si hanno, il fair play finanziario…vedremo un domani, devono girare tante cose per il verso giusto”.

Sul suo futuro: “La scelta adesso è più mia, il Sassuolo sta migliorando ma al momento deve pensare di far crescere i giovani e mantenere la categoria, che è già tantissimo per questa società. Poi se ci saranno cose in più ben vengano. Io non ho dubbi sul valore di questa società, ora e in futuro”.

Sulla partita di domani: “In tante interpretazioni di gioco siamo squadre simili, ovviamente con interpreti diversi. Sarri ha messo tutti i giocatori in condizione di dare il meglio possibile, fa lavorare tutti i reparti in sintonia, lo reputo un ottimo allenatore. Se li aspettiamo, prima o poi lo schiaffo lo prendiamo, nel calcio bisogna avere un’idea e un pensiero, credo sia il caso di provare a metterli in difficoltà”.

Sulle condizioni del Sassuolo: “Missiroli non ci sarà, convocherò Magnanelli e Biondini perchè lo meritano, Dell’Orco e Defrel sono a disposizione. Poi vedremo chi giocherà”.

Le parole del tecnico dei neroverdi sono state riportate da TuttoSassuoloCalcio.com.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008