Roberto De Zerbi ha parlato oggi nella conferenza stampa che precede la partita casalinga contro il Chievo Verona di domani sera. I neroverdi arrivano dalla bruciante sconfitta nei minuti di recupero subita contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic e devono stare attenti a non compiere passi falsi contro un Chievo, praticamente già retrocesso, ma ugualmente intenzionato a giocarsela. Ecco le parole dell’allenatore dei raccolte da Il Corriere dello Sport.

Sulla sconfitta di Bologna: “Ci deve essere voglia di rivalsa perchè la partita di domenica è bruciata tanto e brucia ancora, per come abbiamo giocato e perchè abbiamo buttato via un risultato meritato. Non è un momento difficile, è un momento delicato, stiamo raccogliendo troppo poco rispetto a quello che ci saremmo meritato e il campo ha detto, nelle ultime 4 partite abbiamo raccolto solo un punto col Napoli e ne avremmo meritati non pochi di più.”

Sulle ultime gare di campionato: “In queste quattro partite abbiamo preso un punto ma ne abbiamo fatte tre alla grande, con Milan, Napoli e Bologna. Abbiamo raccolto pochissimo e o vediamo questo e ci piangiamo addosso, oppure pensiamo con lucidità e vediamo anche la prestazione, perchè i punti che abbiamo li abbiamo conquistati con la prestazione, e dobbiamo ricercare quella.”

Sul momento della squadra: “Era un campionato che poteva filare via tranquillo e invece ci dobbiamo conquistare quello che ho sempre detto, perchè so benissimo che bastano poche partite a spostare tutto. Abbiamo qualità, con tutti i nostri limiti abbiamo dimostrato di saper giocare a calcio.”

Sul Chievo Verona: “Il Chievo ha creato problemi a molti, domani è difficile, non so se il Chievo sarà spensierato, so come siamo noi, faremo di tutto per vincere, non ho dubbi, se si pensa che sia facile per la classifica allora non abbiamo capito niente di dove siamo, ma non credo perchè i ragazzi sono intelligenti.”

Su Babacar: “A Bologna è stato protagonista degli episodi negativi ma per me ha fatto una grande partita, forse la migliore, su quei palloni lì arrivava lui. Perdendo Boateng, lui ha più responsabilità ed è una cosa che va presa nella maniera giusta. Dobbiamo cercarlo ancora di più. Spero che possa essere il momento della svolta.”

Sui dubbi di formazione: “Boga credo che domani possa esserci, Marlon si è fatto male ancora, vedremo per quanto dovremo farne a meno, ma credo non sarà una cosa breve, gli altri stanno bene tutti. E’ chiaro che alcuni hanno giocato tanto anche in Nazionale e hanno magari più partite di fila in otto giorni, ne va tenuto conto.”

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008