L’amministratore delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali ha fatto il punto della situazione neroverde ai microfoni di TMW Radio:

“Diciamo che siamo reduci da due vittorie consecutive in campionato, questo ci dà morale e la consapevolezza che con il lavoro, ma anche con le idee di Iachini, possiamo fare qualcosa di buono in un percorso di crescita”.

Cosa ha portato Iachini?
“Esperienza ne ha tanta. Con ciò non rinneghiamo il lavoro di Bucchi, che è stato positivo ma purtroppo non ha portato i risultati. Ora stanno arrivando, e il lavoro di Iachini si sta vedendo”.

Cosa manca a Berardi?
“Quest’anno purtroppo ha avuto un infortunio da cui sta recuperando. È arrivato in un momento di difficoltà suo ma anche della squadra, che ora sta facendo passi in avanti. Sono convinto che sia una questione di condizione fisica e di consapevolezza, e che a breve tornerà ai livelli di una volta”.

Di Francesco ha detto di recente che lo porterebbe volentieri a Roma.
“Penso che non solo lui lo vorrebbe volentieri, ma anche tanti altri. È uno dei pochi talenti italiani, e ci sono anche squadre straniere interessate. Di certo per ora non si muove, nella prossima stagione valuteremo, per ora è prematuro parlarne”.

Politano?
“Noi siamo abituati a non cedere i nostri giocatori a gennaio. Penso a Zaza, o Pellegrini l’anno scorso, come pure Defrel: vogliamo terminare la stagione con i giocatori più importanti, sicuramente non cederemo nessuno”.

Matri si può rilanciare?
“Mi sembra ingiusto definirlo un oggetto misterioso, è un campione e l’ha sempre dimostrato negli anni. Non è mai stato messo in discussione, l’abbiamo acquistato per la sua esperienza e le sue capacità. Di Matri siamo molto contenti”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.