San Siro, Inter e Milan hanno trovato l’intesa: il comunicato

Stadio San Siro

Dopo anni di voci, interessamenti e trattative, iniziate soprattutto con l’avvento delle nuove proprietà, potrebbe presto definirsi il futuro dello stadio San Siro: Inter e Milan hanno infatti annunciato di aver trovato l’intesa per lavorare insieme al progetto di uno stadio di proprietà.

Nerazzurri e rossoneri stanno valutando sia l’ipotesi di ristrutturazione ed ammodernamento dello stadio Meazza (l’incontro con il sindaco Sala di ieri porta in questa direzione), sia la costruzione di un nuovo impianto di proprietà, che verrebbe in ogni caso condiviso.

A seguito, eccoVi il comunicato ufficiale pubblicato dal Milan sul proprio sito:

“F.C. Internazionale Milano S.p.A. ed A.C. Milan S.p.A. comunicano di aver sottoscritto un protocollo d’intesa per sancire la volontà di lavorare assieme al progetto di realizzazione di uno stadio moderno e all’avanguardia . Un impianto adeguato agli standard attuali è fondamentale per permettere ai tifosi di godere di un’esperienza unica e per garantire successi dentro e fuori dal campo. Le due società ritengono che uno stadio condiviso sia di primario interesse per tutti gli stakeholder da un punto di vista finanziario, amministrativo e tecnico. I due Club stanno valutando una serie di opzioni possibili, inclusa la ristrutturazione dello stadio San Siro, e hanno riavviato le attività di analisi delle diverse alternative attraverso la costituzione del gruppo di lavoro congiunto. I Club ritengono di poter concludere questa prima fase esplorativa entro la fine del 2018, al fine di procedere rapidamente con le attività progettuali e amministrative richieste per consegnare ai propri tifosi uno stadio moderno nel minore tempo possibile. Ieri i due Club si sono incontrati con il Sindaco, riaprendo un dialogo costruttivo e proficuo con la finalità di approfondire l’opzione di riammodernamento dell’area di San Siro”.

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Studio le lingue straniere, adoro la letteratura francese ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.