Sampdoria-Fiorentina prometteva spettacolo e così è stato. Allo Stadio “Luigi Ferraris” il match volge al termine con uno scintillante 2-2, merito delle reti di Fernandes e Alvarez per i padroni di casa, di Rodriguez e di Babacar le reti viola.

Primo tempo che parte fin da subito a ritmi altissimi, con i blucerchiati che trovano la rete in virtù di un bolide spettacolare a incrociare di Bruno Fernandes. Successivamente, la gara resta molto intensa, senza però regalare troppe emozioni agli spettatori. Nella seconda frazione di gioco è la Fiorentina a spingere, trainata dal subentrante Kalinic, il quale ha prelevato uno spento Ilicic. Al 60′ su calcio piazzato la viola trova il pareggio con Gonzalo Rodriguez, alla prima marcatura stagionale. A riportare la Sampdoria in vantaggio ci pensa Ricky Alvarez, al 71′, a soli due minuti dal suo ingresso in campo, approfittando di un ottimo assist di Schick e dell’errore del portiere Tatarusanu sul suo palo. In seguito alla rete del trequartista argentino, la Fiorentina tenta un pressing asfissiante e crea molteplici occasioni, in particolare sulla fascia destra con Tello che stravince il duello con Dodo. Al 89′ Babacar trova la rete del pareggio finale usufruendo di un assist intelligente di Saponara, appena entrato. La partita termina con il risultato di 2-2, entrambe le squadre restano stabili rispettivamente al nono e all’ottavo posto.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano 6.5; Bereszynski 5.5, Silvestre 6.5, Skriniar 6, Dodo 5 (74′ Regini 6); Barreto 6, Torreira 6, Linetty  5.5 (69′ Alvarez 7); B. Fernandes 7 (65′ Praet 6); Schick 6.5, Quagliarella 5.5. All. Giampaolo

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu 5.5; Sanchez 5.5, G. Rodriguez 6.5, Astori 5.5; Tello 6.5, Badelj 5.5, Borja Valero 6, Milic 5.5 (73′ Chiesa 6.5); Bernardeschi 6 (81′ Saponara 6.5), Ilicic 4.5 (46′ Kalinic 6.5); Babacar 7. All. Sousa

Arbitro: Carmine Russo (Sez. Nola)
Marcatori: B. Fernandes (S), G. Rodriguez (F), Praet (S), Alvarez (S)
Ammoniti: G. Rodriguez (F), Alvarez (S)
Espulsi: –

TOP: Babacar 7 – Lotta come un leone fino alla fine, trovando la rete decisiva del pareggio allo scadere del match.
FLOP: Ilicic 4.5 – Un fantasma che vaga a vuoto per il campo che per la fortuna della Fiorentina esce dopo soli 45 minuti per scelta tecnica. 

CONDIVIDI
Classe 1998, studio Lettere Moderne. Da sempre dipendente dal calcio e dall'Inter.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008