Sampdoria, Romei: “Siamo una squadra solida. Quagliarella merita la convocazione in Nazionale”

Un po’ come accadde nel corso della scorsa stagione, anche quest’anno la Sampdoria si è confermata come una delle squadre più in forma della prima parte di campionaato. Se lo scorso anno, però, il rendimento dei blucerchiati scese di livello con il tempo, adesso i ragazzi di Giampaolo vogliono dare continuità. Lo spera anche la società del presidente Ferrero e del suo braccio destro Tomei. Proprio quest’ultimo ha parlato ai microfoni di Tuttosport mettendo l’accento su alcuni aspetti, come riportato da calciomercato.com.:

Sulla fase difensiva: “Siamo ancora all’inizio, però è un indizio di solidità importante: dobbiamo continuare su questa strada. Abbiamo molti giocatori impegnati con le Nazionali, una grande soddisfazione per noi. Vuol dire che i giocatori si migliorano. Uno tra quelli che sta crescendo è Murru”.

Sulla cessione di Viviano: “Emiliano è stato una bandiera, un ragazzo con cui abbiamo un grandissimo rapporto. Anche in porta abbiamo deciso di voltare pagina, nell’ottica del ringiovanimento della squadra. Abbiamo tenuto solo Quagliarella e Barreto come over 30”.

Sul cambio Defrel-Duvan: “E’ stato un cambio sofferto. Duvan è un giocatore molto forte, lo ha dimostrato anche domenica. C’è stata questa opportunità, volevamo più qualità e in avanti un giocatore come Defrel ci era sempre piaciuto. Ma Duvan è un ragazzo d’oro, merita tutte le fortune d mondo, un grandissimo campione. Abbiamo fatto una scelta, per ora ci sta andando bene”.

Su Quagliarella in Nazionale: “Queste sono scelte di Mancini. Per quello che fa, Fabio si merita l’azzurro. Ma non voglio entrare nel merito. Sono già contento che ci sia Caprari, sta facendo bene ed è partito con il piede giusto”.