Dal ritiro della Sampdoria ha parlato Vasco Regini, terzino sinistro da diversi anni in blucerchiato.

Abbiamo fatto un buon avvio, in linea con quello dello scorso anno perché l’allenatore è lo stesso, ed i metodi sono gli stessi. Quest’anno però non partiamo da zero ma dalla base che abbiamo acquisito l’anno scorso, quindi possiamo andare a lavorare più sui dettagli ed in maniera migliore. Cerchiamo di dare il massimo. La partenza dei big? Noi giocatori non pensiamo al mercato, ma logicamente dispiace quando i compagni vanno via, soprattutto perché quelli che sono partiti sono giocatori che l’anno scorso hanno lasciato il segno. Per ognuno di loro è stato un passo in avanti, perché sono approdati in club importanti, quindi merito a loro. Noi andiamo comunque avanti per la nostra strada, con ancora più ambizione e ancora più voglia di fare, sappiamo che con il mister possiamo fare un campionato importante.

Rimanere? Come ho sempre detto, qua sto benissimo, questa è la mia quinta stagione consecutiva, più un anno e mezzo tra Primavera e prima squadra, ormai sono di casa. Spero che si risolva tutta la situazione che da qualche anno si è creata, essendo passata un’immagine di me sbagliata. Mi è dispiaciuto, perché io ho sempre voluto rimanere qua e non ho mai avuto nessun problema con nessuno, né ho pensato di andar via. Sono rimasto un po’ in mezzo nei rapporti tra la società e il mio ex agente, ma ora mettiamo tutto da parte quello che è stato e ripartiamo, sono strafelice di essere alla Samp. Le critiche nel calcio ci stanno, e io le accetto, quelle di natura tecnica sono lecite ed è giusto che i tifosi esprimano quello che pensano. Io vado avanti come ho sempre fatto, darò il 110% per la squadra”. Le parole riportate da SampdoriaNews.it.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008