Sampdoria, Giampaolo: “Contro il Chievo sfida alla pari, Inter? Abbiamo avuto una bella reazione”

Giampaolo

L’allenatore della Sampdoria Marco Giampaolo ha presentato la partita casalinga contro il Chievo in conferenza stampa. Di seguito le parole riportate da Tuttomercatoweb.

 

Chievo avversario particolarmente ostico?
“E’ un avversario ostico. E’ una squadra contro cui è difficile giocare. E’ una squadra esperta che sa gestire la sofferenza della partita. Io credo che il Chievo sia una squadra del nostro rango. Sarà una partita alla pari, la classifica oggi dice anche questo. Ha un buon score fuori casa, sarà un avversario ostico e un allenatore che in questi anni ha saputo costruire una squadra solida”.

 

Come ha reagito la squadra dopo la sconfitta di Milano?
“L’abbiamo analizzata. Abbiamo fatto un buon quarto d’ora iniziale con buona personalità. Dopo il gol e fino alla fine del primo tempo li abbiamo subiti. Noi li abbiamo incontrati nel loro momento migliore. Noi siamo capitati nel momento peggiore. Molto positivo è stata la reazione. Questa squadra ha sempre avuto il piglio di chi non molla mai, non abbiamo mai deposto le armi a cuor leggero. E’ una bella caratteristica“.

Srinic recuperato?
“La Samp non ha sofferto solo sulla fascia di Murru ma ha sofferto proprio il gioco dell’Inter. Avremo dovuto un po’ mascherare quelle differenze tecniche. Murru sta crescendo, mi da segnali di miglioramento. Strinic ha un’altra caratteristica“.

Minicrisi per Ramirez?
Ha fatto tutto molto velocemente quando è arrivato qua. Non sappiamo tutto quello che è successo prima. Son giocatori, come Strinic e Zapata, che sono arrivati a fine mercato. I giocatori possono attraversare un periodo di appannamento. Il giocatore deve stare sereno. Ramirez non è un calciatore che si tira indietro, cerca sempre di migliorarsi“.

Possiamo definire questa gara come “sporca”?
“Del Chievo ho visto quattro gare con i collaborati. E’ una squadra che ci somiglia per certi versi. A differenza nostra calcola un po’ di più. A differenza nostra gestisce i momenti della partita. Ci somiglia però nelle linee di gioco nel modo di difendere. Sarà una partita dove bisogna andarseli a cercare gli spazi“.

I polacchi della Samp.
Penso che alle porte ci sono i mondiali e i giocatori in odore di nazionali vogliono far bene”.

Chi sta facendo bene è Kownacki.
Ci ripetiamo sul ragazzo. E’ sveglio, è furbo e svelto. Deve migliorare qualcosina ma i presupposti per migliorare ci sono perché in allenamento non viene a perdere tempo”.

Barreto?
E’ una delle colonne di questa Samp. Barreto rientra in quella casistica di quei giocatori che stanno attraversando contrattempi che gli portano poca continuità”.

Ferrari e non Regini a Milano?
Anche lì mi ripeto. Sono entrambi titolari, ho voluto dare continuità a Ferrari per capire ancora meglio. Io fiducia sia in lui che in Regini. Regini è uno di quei giocatori stile Barreto e Ramirez”.

Recupero di Viviano?
“Viviamo porta avanti un certo tipo di lavoro. Dobbiamo fare ancora un allenamento. L’ho visto molto migliorato. I dibattiti sui social non li seguo, io penso al campo.”

Sarà convocato?
Sì”.

In caso di successo sarebbe ancora un record: mai cinque vittorie di fila alle prime cinque in casa?
“Ci sono una serie di motivazioni. Poter scrivere qualcosa di particolare, come l’anno scorso nei derby, nella storia gloriosa della Samp fa piacere. Ma quello è qualcosa di successivo alla partita. La gara di domani rappresenta un’occasione per migliorarci in classifica e migliorare il nostro livello di convinzione. La gara sarà difficile perché affrontiamo un avversario rognoso”

Guarda Anche...

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo