Sampdoria, Ferrero: “Champions? Sognare non costa nulla. Torreira vale 50 milioni”

L’obiettivo principale della Sampdoria è chiaramente centrare l’Europa e, considerando i risultati che la squadra di Giampaolo sta ottenendo, non è di impossibile realizzazione. C’è un’altra questione, però, che tiene banco in casa blucerchiata: sarà ancora a Genova il futuro di Lucas Torreira?

Il centrocampista uruguaiano, nonostante la sua struttura fisica minuta, è ormai diventato un perno del suo reparto e quando c’è da lottare non si tira mai indietro. L’interesse di top-club come il Napoli, perciò, era facilmente prevedibile.

Dal canto suo il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, in diretta sulle frequenze di Radio Kiss Kiss, fa sapere, intanto, che addirittura pensa alla Champions, visto che sognare non costa nulla. Costa eccome, invece, Torreira, e fa sapere alle pretendenti che per il giocatore servono fior di quattrini e non fa sconti a nessuno: “Per l’Europa ci siamo. Sogno Champions? Non si smette mai di sognare, ma mi sembra proprio un sogno. Torreira? Mi fate delle domande… Siamo una squadra umile, non si smette mai di sognare. Lui al Napoli? Il Napoli è una squadra che se ne intende, hanno un grande allenatore e un gran presidente. Che mi risulti a me hanno chiesto di Torreira come anche altre squadre, che si possono permettere di pagare questo ragazzo. Quanto costa? Cinquanta milioni. Io non ho bisogno di vendere, i ragazzi stanno bene con me. Il mercato è un po’ falsato. Noi abbiamo dato Skriniar all’Inter, della Juventus che prende 100 milioni per Pogba non parla nessuno, se Torreira fosse stato alla Juventus e i bianconeri avessero chiesto cento milioni non avrebbe detto nessuno. Higuain e il Napoli? Era giusta quella cifra? Perché si chiama Napoli? Se Torreira lo vendo al doppio faccio scalpore perché siamo la Samp, se lo fa il Napoli non parla nessuno. Giampalo resta? Certo! Siamo molto fidanzati, per cui dobbiamo capire se ci sposeremo tra tre anni o ci lasciamo tra due. Nuovo Sarri? Mah non lo so, perché Sarri è vecchio? Magari è Sarri che ricalca Giampaolo”.

CONDIVIDI
Ciao a tutti. Mi chiamo Giuseppe ed ho 21 anni. Frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli e, oltre che appassionato di scrittura di articoli calcistici, amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni.