Circa 760 km, dividono Genova da Cagliari. Due città di mare, si, ma diversissime per il giovane Nicola Murru che si è da poco trasferito nella città Ligure lasciando la Sardegna dove ha sempre vissuto e dove ha sempre giocato, indossando una sudata maglia rossoblù dalle giovanili sino alla prima squadra.

Dal rossoblù, al blucerchiato, quello della Samp, che ha acquistato il suo cartellino per 7 milioni di euro, e facendogli firmare un contratto fino al 2022.

Intervistato dal Secolo XIX, ha voluto parlare della sua nuova casa e della nuova avventura che lo aspetta, senza però scordarsi delle sue origini: “Per me è tutto nuovo, l’inserimento però mi sembra positivo e per questo devo ringraziare molto i ‘veterani’ che in questo mio primo periodo da sampdoriano mi hanno assistito, facendomi da guida. Lasciare la Sardegna è stato emotivamente forte. Anche se prima o poi doveva accadere“.

CONDIVIDI
Nato nel 96' nella città "Superba per uomini e per mura" il destino mi ha concesso di innamorarmi del calcio, e quindi del Genoa. Grande appassionato di sport in generale, studio Giurisprudenza all'università di Genova e provo a raccontare il calcio, una parola alla volta, un'emozione dopo l'altra.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008