L’uomo che ha rivoluzionato il calcio in Italia e nel mondo, Arrigo Sacchi, ha parlato ai colleghi della Gazzetta dello Sport del suo Milan e della stagione di Gattuso che si avvia al termine; ultimo crocevia la difficile partita con la SPAL, Cenerentola di questo campionato che potrebbe giocare un brutto tiro mancino al Diavolo.

Ecco le parole di Sacchi:
“Faccio sempre fatica a parlare di Milan, perché voglio troppo bene a Gattuso, a Maldini, a Leonardo. La squadra può farcela contro la SPAL, che ha già fatto il suo capolavoro conquistando la salvezza.
Gattuso? Ha fatto un buon lavoro in un ambiente che era in completa ricostruzione. A gennaio sono stati inseriti due elementi nuovi come Piatek e Paquetà, e non sono mai semplici queste operazioni di innesto. E poi dipende dal club: fosse per me, vorrei sempre vedere il Milan in cima al Mondo, esempio per tutto il calcio italiano“.

CONDIVIDI
Vincenzo, classe 1998, amante del bel calcio e della Juve. Il mio preferito: Roberto Baggio, IL GIOCATORE.