Il tecnico della Roma, Eusebio Di Francesco ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Mediaset Premium: “A volte quando si pareggia, non si fa il nostro, è una vittoria importante per la fiducia. Ünder ed El Shaarawy meritavano il gol. Dal punto di vista atletico si può solo migliorare, oggi ho cambiato 5 giocatori e se si va avanti di 2-3 gol la gestione è più facile. Sono soddisfatto della squadra, abbiamo veramente creato tanto ed era quello che volevo. Guai a fermarsi? Esatto, la mia testa è già a Benevento, guardare la classifica ora fa un po’ male perché abbiamo una partita da recuperare. Dzeko? Ha giocato per la squadra, poi poteva segnare 2-3 gol in più. Sono molto sereno, ci siamo chiariti subito, a volte si cerca qualcosa che non c’è, il calcio è fatto anche di sofferenza, noi con l’Atletico abbiamo fatto un ottimo primo tempo e poi abbiamo sofferto. Stiamo crescendo fisicamente, ho fatto giocare calciatori con caratteristiche differenti, in queste gare non facili ho sacrificato Defrel. Oggi la squadra ha forzato le linee di passaggio che fanno parte del mio gioco. Florenzi? Ce lo teniamo stretto, avevo in mente di farlo giocare già a Genova, con l’Atletico l’ho valutato a rischio per la forza dell’avversario, sarà un valore aggiunto per tutti i ruoli, non solo per quello di oggi”.

CONDIVIDI
Ama il calcio in ogni sua forma, che sia su erba, in spiaggia, in un palazzetto, a 5, a 11 o anche quello "da divano" su FIFA.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008