Va in scena all’Olimpico la sfida tra Roma e Verona, valevole per la 4° giornata di campionato. Partita che, nonostante il maltempo e i disagi causati da quest’ultimo, ci regala del buon calcio, con una Roma che da spettacolo contro un modesto Verona in piena crisi. I giallorossi dunque escono vittoriosi grazie ai gol dei ”soliti noti”, ovvero Dzeko  (autore di una doppietta) e Nainggolan, trascinatori della squadra capitolina. Difesa dei gialloblu assolutamente da rivedere, con 8 gol subiti nelle ultime due giornate di campionato.

LA CRONACA

I giallorossi si rendono pericolosi sin dai primissimi minuti, andando vicini al gol in più occasioni, la più pericolosa di Dzeko al settimo minuto, quando riesce a superare Nicolas ma non riesce a girarla a porta praticamente vuota. I veronesi sembrano totalmente in balia dei giallorossi, e non riescono a contenere i loro assalti, dimostrando ancora una volta quanto la difesa sia un problema reale della squadra di mister Pecchia, come visto nella partita di 7 giorni fa, quando subirono addirittura 5 gol dalla Fiorentina. Al minuto 17 il giovane Under fa letteralmente tremare il palo con un bel tiro da posizione defilata; piccola curiosità, questo è il quarto palo colpito dai giallorossi finora in campionato, nessuna squadra come loro. Il tanto cercato vantaggio arriva al minuto 22; passaggio smarcante in area di El Shaarawy, con Nainggolan che di sinistro e di prima intenzione insacca alle spalle di Nicolas. Nei minuti successivi al gol il Verona cerca di riportare subito il risultato sul pari, gialloblu che però non sono mai effettivamente pericolosi, se non per un tiro da fuori di Bessa che finisce di poco fuori. Al minuto 32 invece, nel miglior momento del Verona, arriva il raddoppio della Roma firmato Edin Dzeko su assist di un ottimo Florenzi, che prima mette a sedere Valoti con una giocata e poi pennella per il bosniaco che insacca facilmente di testa. Fino alla fine del primo tempo solito dominio giallorosso, che sembrano non accontentarsi dei due gol di vantaggio.

Secondo tempo che riprende ciò che si è visto per tutto il primo tempo, ovvero dominio incontrastato dei giallorossi. Dominio che contribuisce a portare il risultato sul 3-0 al minuto 61; Kolarov taglia la difesa con un cross teso e basso, con Dzeko che anticipa Heurtaux e punisce per la seconda volta Nicolas. Qualche minuto dopo (precisamente al minuto 66) Souprayen entra in netto ritardo su Pellegrini, ed essendo già stato ammonito nel primo tempo viene espulso, lasciando la squadra in 10. Appena un minuto più tardi il giovane Under si divora un gol calciando alle stelle dopo una stupenda palla di Dzeko. Il neo entrato Pazzini al minuto 74 sorprende Alisson con un bel pallonetto insaccando alle sue spalle, gol che però viene annullato, in quanto la posizione di partenza dell’attaccante gialloblu era irregolare. Nei minuti successivi solito dominio della Roma, e assistiamo anche all’esordio in campionato di Moreno e Schick; il ceco si rende anche pericoloso negli ultimissimi minuti con un bel sinistro che però viene murato da Heurtaux. Partita che si conclude sul risultato di 3-0 per la Roma.

ROMA-VERONA 3-0

ROMA (4-3-3): Alisson 6; Kolarov 7, Fazio 6, Manolas 6,5 (Moreno s.v.), Florenzi 7; Pellegrini 6,5, De Rossi 6, Nainggolan 7 (Gerson 6); El Shaarawy 6,5, Dzeko 7,5, Under 6,5 (Schick 6). A disp.: Castan, Defrel, Gonalons, Jesus, Lobont, Peres, Perotti, Skorupski, Strootman. All.: Eusebio Di Francesco 7.

VERONA (4-3-3): Nicolas 5; Souprayen 4, Heurtaux 4,5, Ferrari 4,5, Caceres 5,5; Buchel 5,5 (Verde 6), Zuculini 5 (Fossati 5,5), Romulo 5,5; Valoti 5, Kean 5 (Pazzini 6), Bessa 5. A disp.: Bearzotti, Caracciolo, Coppola, Laner, Lee Seung-Woo, Silvestri, Zaccagni. All.: Fabio Pecchia 5

MARCATORI: 22′ Nainngolan (ROM); 34′ Dzeko (ROM); 61′ Dzeko (ROM).

AMMONITI: Valoti (VER); De Rossi (ROM).

ESPULSI: 66′ Souprayen (VER) per doppia ammonizione.

ARBITRO: Luca Parietto (sez. Nichelino).

NOTE: Recupero 1′ p.t., 2′ s.t.

TOP 90ESIMO: DZEKO 7,5 – il bosniaco segna, si diverte e fa divertire, e come se non bastasse serve più volte ai compagni degli ottimi palloni; assolutamente lui il migliore in campo quest’oggi.

FLOP 90ESIMO: SOUPRAYEN 4 – oltre alla pessima prestazione difensiva si becca anche due gialli facilmente evitabili, aggiungendo altri problemi a quelli già presenti nella difesa gialloblu.

CONDIVIDI
Ama il calcio in ogni sua forma, che sia su erba, in spiaggia, in un palazzetto, a 5, a 11 o anche quello "da divano" su FIFA.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008