L’ottavo di finale in gara secca tra Roma e Torino è terminato sul risultato di 1-2: decisive le reti di De Silvestri al 39′ e di Edera al 73′, inutile il gol di Schick all’85’. I granata avanzano dunque al turno successivo, dove incontreranno la vincente di Juventus-Genoa.

Nel primo tempo le due compagini danno vita ad una sfida divertente ed intensa, in cui si rispondono a vicenda colpo su colpo. La prima occasione è di marca piemontese ed arriva al 23′: Edera calcia una punizione dalla trequarti, De Silvestri svetta su tutti ma trova la pronta risposta di Skorupski. Otto minuti più tardi invece è la Roma a rendersi pericolosa, con El Shaarawy che calcia da 25 metri e coglie la traversa. I padroni di casa insistono e sfiorano ancora la rete con Ünder, che tira alto da buonissima posizione sul cross preciso di Emerson. A portarsi in vantaggio sono però i granata al 39′ grazie a De Silvestri, che coglie una ribattuta di Skorupski sul colpo di testa di Belotti e mette in rete indisturbato. La prima frazione di gara si conclude dunque sul risultato di 0-1.

Nella ripresa, dopo un errore clamoroso di Edera che si divora il gol del raddoppio al 59′, va in scena l’assedio della Roma, che, galvanizzata dagli ingressi di Perotti e Pellegrini per Gerson e Ünder, mette sotto pressione la porta di Milinkovic-Savic, che però si dimostra insuperabile e non capitola sotto i colpi di Strootman e dello stesso Perotti. I giallorossi sono anche sfortunati e colpiscono il secondo legno della serata grazie ad un colpo di testa di Schick prima del raddoppio del Torino.: al 73′ Edera raccoglie infatti un cross sul secondo palo del neo-entrato Berenguer e mette in rete da due passi. Quattro minuti più tardi gli uomini di Di Francesco avrebbero una chances per riaprirla grazie ad un rigore concesso per fallo di Moretti su Schick, ma Dzeko si fa ipnotizzare da un Milinkovic-Savic in serata di grazia. Nel finale la Roma prova il forcing e trova il primo gol di Schick con la nuova maglia, ma non basta: il Torino si impone con il risultato di 1-2 e vola ai quarti di finale, dove incontrerà la vincente di Juventus-Genoa.
ROMA (4-3-3): Skorupski 6; Bruno Peres 5,5, Moreno 5, Juan Jesus 5,5, Emerson Palmieri 5,5; Gerson 6 (dal 67′ Pellegrini 6), Gonalons 5, Strootman 6,5 (dal 76′ Dzeko 5); El Shaarawy 6,5, Schick 6, Under 5,5 (dal 61′ Perotti 6). A disp.: Alisson, Romagnoli, Nainggolan, Dzeko, De Rossi, Fazio, Nura, Florenzi, Manolas, Castan. All. Di Francesco.
TORINO (4-3-3): Milinkovic-Savic 8; De Silvestri 7, Lyanco 6, Moretti 6,5, Molinaro 6,5; Acquah 6,5, Valdifiori 6 (dal 78′ Rincon s.v.), Obi 6; Edera 7 (dall’84’ Boyè), Belotti 6, Niang 5,5 (dal 72′ Berenguer 6,5). A disp.: Ichazo, Sirigu, Baselli, Burdisso, Falque, Gustafson, De Luca, Barreca, Nkoulou. All. Mihajlovic.

 

ARBITRO: Calvarese di Teramo

MARCATORI: De Silvestri al 39′, Edera al 73′, Schick all’85’

AMMONITI: Niang al 28′, Gonalons al 57′, Moretti al 76′

ESPULSI: –

NOTE: nessun minuto di recupero nel primo tempo, 4 minuti nel secondo tempo. Rigore parato da Milinkovic-Savic a Dzeko al 77′.

TOP NOVANTESIMO – Milinkovic-Savic 8 Para tutto, mostrando anche buoni riflessi per un portiere della sua altezza. Decisivo in molteplici occasioni, respinge anche un rigore a Dzeko

FLOP NOVANTESIMO – Dzeko 5 Entra solo al 76′ e sbaglia a freddo un rigore decisivo ai fini del risultato

CONDIVIDI
Ragazzo del '99, amo il calcio, argomento di cui parlerei tutto il giorno se fosse possibile. Diplomato al Liceo Linguistico, attualmente studio Economia e Management ed il mio sogno, dopo aver viaggiato qualche anno all'estero, sarebbe lavorare e vivere quotidianamente nel mondo del pallone.