Mauro Baldissoni, dg della Roma, ha parlato ai microfoni di Premium Sport nel pre-partita di Roma-Juventus:

I tre punti sono obbligatori ogni domenica. Ormai non si recuperano più quelli perduti. Cerchiamo di mantenere il secondo posto, ed è possibile soltanto vincendo. Del lavoro del prossimo anno, a partire dall’allenatore, ne parliamo a fine anno. Su Di Francesco, Montella, Mancini e i vari sono indiscrezioni infondate. Il prossimo allenatore sarà bravo, che è più importante che italiano o straniero. Noi a budget, e nei piani, cerchiamo di disporre di risorse minori, e mettiamo a registro il terzo posto ed anche una eliminazione ai preliminari di Champions. Se venissero risorse maggiori, meglio. Ci siamo trovati a gestire un momento delicato, come il ritiro del miglior giocatore nella storia di questa squadra. Bisognerebbe partecipare tutti per collocare ogni cosa nel giusto contesto. Il tempo passa per tutti e noi siamo più preoccupati per l’uomo, piuttosto che per il calciatore o il dirigente. Deve essere aiutato da tutto l’ambiente”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008