#RomaFiorentina – Pioli: “Approcciato bene la gara, sofferto il giusto. Davide è con noi”

Stefano Pioli, tecnico della Fiorentina vittoriosa sulla Roma per 2-0, ha parlato così ai microfoni di Premium Sport.

“È una vittoria molto importante per la forza dei nostri avversari. Abbiamo approcciato bene la gara, abbiamo giocato buon primo tempo soffrendo il giusto, era inevitabile subire la voglia della Roma di riprendere il risultato ma credo che ce la siamo meritati per la voglia, la determinazione e per il momento che stiamo vivendo”.

Qualche errore di troppo?
“Dal punto di vista tecnico non è stata la nostra migliore gara, abbiamo sbagliato tanti passaggi ma in questo momento è lo spirito del gruppo che sta tirando fuori tanto, stiamo andando oltre i nostri limiti, ci siamo riusciti e abbiamo finito la partita stremati”.

Il saluto ad Astori?
“Davide è con noi, sempre, quando ci alleniamo, quando stiamo insieme, è nel nostro cuore, nella nostra testa, tutto quello che facciamo lo dedichiamo a lui, ci siamo presi l’impegno di andare avanti per lui ed ho scoperto dei giocatori davvero con dei valori importanti”.

Sul finale di stagione?
” I miei ragazzi meriterebbero di giocare tutti, abbiamo trascorso una settimana bellissima vincendo tre partite e ora dobbiamo fare un’altra bella settimana con altri tre incontri, possiamo dire la nostra”.

C’è un grande lavoro dietro a questi risultati?
“Io credo che sarebbe riduttivo ridurre i nostri risultati a spirito e generosità, la società mi ha messo in mano un po’ tardi dei buoni giocatori, che dovevano ambientarsi, conoscere il campionato, la prima volta con un tecnico italiano, ci vuole un po’ di tempo ma adesso siamo cresciuti, abbiamo giocatori con valori tecnici importanti, vogliamo costruire in futuro una Fiorentina sempre più forte ma per ora è tutto parziale, tireremo le somme il 20 maggio”.

Su Saponara?
Riccardo potevo sceglierlo già nella trasferta di Udine un mese fa perché stava bene fisicamente, ma l’aspetto mentale è cambiato, ora è disponibile, è pronto a lavorare con e per la squadra, aveva bisogno di ritrovare condizione fisica e mentale, è un ragazzo molto sensibile, ha le qualità per migliorare e continuare a fare cosa sta facendo”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI