L’allenatore della Roma Luciano Spalletti ha commentato il pareggio per 1-1 nel match di Serie A contro l’Atalanta ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole: “Quando le cose non ti riescono fin da subito cerchi di fare qualcosa in più, ma inconsciamente sbagli e non viene fuori la confidenza con il gioco o la qualità dello stesso. Così si favorisce chi difende come è successo nel primo tempo con una circolazione lenta di palla. Nella ripresa è stata tutta un’altra storia, abbiamo giocato con un altra fluidità e forse meritavamo qualcosa di più alla fine“.

Come mai la scelta di Rudiger terzino? “Possiamo giocare con due terzini di spinta, ma a volte restano aperti e contro un’Atalanta che sulle fasce è molto brava non volevamo farci trovare scoperti nei loro attacchi. La scelta però non è stata delle più felici. Non andrei comunque a puntare il dito su un paio di calciatori. Nel primo tempo non siamo riusciti a fargli perdere ordine tattico facendo girare palla lentamente e perdendola troppo spesso. Abbiamo gestito male il primo tempo e favorito l’Atalanta che è un’ottima squadra“.

Cosa c’è da attendersi dal futuro? Ci sono ancora tantissime partite davanti a noi e bisogna lavorare bene fino all’ultimo giorno per arrivare davanti a un Napoli che gioca un calcio eccezionale e ha trovato un equilibrio davvero incredibile. Oggi abbiamo portato a casa un pareggio e continueremo a lavorare al meglio per fare sempre meglio“.

CONDIVIDI
Capo-redattore di Novantesimo.com. Cresciuto nel calcio di fine anni '90 e inizio 2000, l'amore per lo sport è scoccato fin da subito. La mia passione si divide tra calcio, economia e storia, che porto avanti con €uroGoal e Storie Di Calcio.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008