Non mi sarei aspettato di esordire. Quando il mister me l’ha detto ho cercato di dare tutto. Peccato per il risultato“. Ha esordito così Nicolò Zaniolo, ai microfoni di Roma TV, dopo la partita di ieri sera che lo ha visto tra le file dei titolari a soli 19 anni nell’esordio in Champions della Roma contro il Real Madrid, al Santiago Bernabeu.

Come sto gestendo il momento? Sono contentissimo ma devo lavorare giorno dopo giorno – ha continuato Zaniolo -, il bello deve ancora venire. Il Real è tra le più forti del mondo, forse potevamo essere più cinici ma da domani altro allenamento e ricominciamo a lavorare. Quando ho saputo di giocare? Stamattina me l’ha detto il mister dopo la riunione dopo la colazione. Mi ha detto di stare tranquillo, mi hanno aiutato tutti, De Rossi mi ha dato dei consigli. Dovevo stare stretto con gli altri centrocampisti, di non prendere le imbucate e uscire sul mediano basso. Il morale? C’è tanto dispiacere ma da domani si ricomincia a lavorare“.

Anche su Twitter, Zaniolo, ha espresso tutto il suo orgoglio: “Questo giorno sarà impresso per sempre nella mia testa, un sogno che si realizza, peccato per il risultato ma ci rifaremo...”

CONDIVIDI
Nato nel 96' nella città "Superba per uomini e per mura" il destino mi ha concesso di innamorarmi del calcio, e quindi del Genoa. Grande appassionato di sport in generale, studio Giurisprudenza all'università di Genova e provo a raccontare il calcio, una parola alla volta, un'emozione dopo l'altra.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008