L’attaccante della Sampdoria Fabio Quagliarella, ai microfoni di FanPage, ha commentato l’addio al calcio giocato di Francesco Totti: “Ho assistito all’ultima di Del Piero e me la ricordo tutt’ora. Quella di Totti è un altro pezzo di storia, di calcio che smette nel campo. Ne sono orgoglioso perché ci ho giocato contro, ho tante maglie di Totti, è un ragazzo eccezionale. Sarebbe stato bello essere presente anche a questo addio al calcio. Mi tolgo il cappello”.

Il centravanti blucerchiato ha proseguito: “Sinceramente quando ho visto determinate cose a casa avevo un po’ di rabbia perché credo che uno come Totti vada trattato in modo diverso, poi ovviamente l’allenatore ha le sue cose, non mi permetto di dire niente su Spalletti, però Totti non va trattato così soprattutto se sapevano che sarebbe stato l’ultimo anno. Era giusto che si prendesse gli applausi di tutti gli stadi d’Italia”. A riportarlo è VoceGiallorossa.

CONDIVIDI
Classe '97, studente di Economia. Amante del calcio e delle sue sfaccettature a tutto tondo.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008