Protagonista di un’interessante intervista rilasciata ai microfoni del sito svedese aftonbladet.se, il portiere della Roma Robin Olsen ha parlato del periodo che sta attraversando la squadra giallorossa, non dei migliori. 

L’estremo difensore ex Copenhagen, ha iniziato della vittoria ottenuta nell’ultima giornata di campionato contro il Frosinone, dicendo che è stato un sollievo ed è stato bello finire con la porta inviolata. Successivamente, il 28enne ha parlato del Derby con la Lazio che si disputerà domani, dicendo che vincerlo sarebbe una grande spinta per ritornare in carreggiata per lo Scudetto. 

Per finire, il nuovo arrivato alla corte di mister Di Francesco ha parlato del ritiro indetto dopo la sconfitta del Bologna e dei suoi risultati, dicendo che non è stato così drammatico ed è stato utile per rivedere gli errori fatti. 

Ecco le parole di Olsen, riportate da Tuttomercatoweb.com:

La vittoria contro il Frosinone? 
“È stato un sollievo. Abbiamo segnato dopo un paio di minuti e si vedeva che sarebbe stata la nostra serata. Abbiamo avuto un inizio difficile in campionato, ma ogni tanto le cose cambiano e spero che il match di mercoledì possa farci continuare a vincere. Sabato c’è una partita importante, un derby estremamente importante da vincere, potrebbe darci una grande spinta”.

Il ritiro?
“Non è così drammatico. Ci alleniamo, mangiamo insieme e usciamo. Dopo cena di sera vai a letto e dormi, non è così drammatico come suona. Abbiamo avuto tempo di rivedere alcune cose che dobbiamo migliorare, e così la squadra lo farà”.

I suoi effetti?
“Sarebbe bello se vincessimo 4-0 (ride, ndr). Ma è difficile da dire. Abbiamo vinto l’ultima con questo risultato ed è stato importante per noi”.

Porta inviolata contro il Frosinone?
“Gioco ogni partita per provare a non subire gol. Non è sempre possibile, ma c’è qualcosa per cui lottare. Dopo tutti i gol subiti a inizio stagione, è stato bello rimanere a zero”.


CONDIVIDI