Uno degli uomini simbolo delle sfida tra Roma e Juventus è sicuramente Radja Nainggolan, il giocatore belga ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Roma Radio, ecco di seguito quanto evidenziato da Gianlucadimarzio“Non potevo mancare contro la Juventus, ora sono un po’ stanco. Il risultato del Napoli ci ha obbligato ad avere un risultato solo, penso che abbiamo fatto una buona partita. Bisognava credere nel successo e penso sia stato meritato”

Che significato ha la vittoria sulla Juve? “Le ultime giornate hanno perso qualche punto ma anche perché erano un po’ comodi, sono concentrati più sulle coppe ora. Alla fine Roma-Juve è sempre una partita importante, brutte figure non voleva farne nessuno. Loro ce l’hanno molto con me, mi cantano ‘uomo di m…’ e questo ‘uomo di m…’ gli ha segnato”. Rimpianti? Siamo a 4 punti dalla Juventus, siamo usciti in Europa per episodi che potevano essere diversi, in Coppa Italia può starci…il rammarico c’è, magari alcune partite pensavamo di vincerle più semplicemente”.

Sul lavoro fatto con Spalletti: “E’ lo stile di gioco del mister, mi ha messo in questo ruolo come fece con Perrotta. Mi mette lì per pressare più alti anche, per fermare l’azione avversaria. E’ una scelta buona, mi sto divertendo. Fare gol è bello ma la cosa importante rimane la vittoria per me”

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008