Roma, Nainggolan: “Dobbiamo far male al Barcellona”

La stagione di Radja Nainggolan non ha rispettato fin’ora le altissime aspettative poste dall’ambiente sull’ex centrocampista del Cagliari,  in seguito alla strepitosa annata dell’anno scorso.

Il centrocampista belga ha presentato in conferenza stampa insieme a mister Di Francesco la sfida di domani contro il Barcellona, con un pesante 4-1 da rimontare. Queste le sue parole: “Non ho vinto niente ma ho sempre giocato per vincere. A volte preferisco prendere la strada più difficile. Io voglio essere protagonista di un progetto, non in una squadra tra le favorite. Ho scelto questa piazza per questo. Prima o poi dovremo vincere qualcosa. Una piazza come Roma si merita qualcosa di importante“.

Sui centrocampisti avversari : “Loro hanno un grande palleggio e grande qualità, ma all’andata non ho visto tutta questa differenza. Siamo stati un po’ sfortunati negli episodi che però fanno sempre la differenza. Speriamo di fare pochi errori e di sfruttare le nostre occasioni”.

Le probabilità di passare il turno? : “Non lo so. Abbiamo avuto occasioni di segnare anche all’andata e anche contro la Fiorentina ne abbiamo avute tante. Dipende da noi, dobbiamo essere più cattivi sotto porta e sfruttare le occasioni che riusciremo a costruire. Noi dobbiamo entrare in campo con la convinzione di poter far male anche a una squadra come il Barcellona”.

Si sente al 100%? : “Penso che prima della partita contro il Bologna ero vicino al massimo, ma il problemino muscolare mi ha dato un po’ di fastidio. Ora sto meglio e sto lavorando un po’ di più personalmente per tornare al top. Io voglio giocare sempre, anche con i dolorini. Contro il Barcellona non potevo spingere al massimo e ho deciso di lasciare spazio a chi stava meglio. Adesso però ho pensato di mettermi a posto il prima possibile e adesso sto di nuovo meglio“.

Gli errori arbitrali in Champions?: “Ci sono stati episodi in cui potevamo fare gol e riaprire le partite. Se restiamo sempre sugli errori potremmo scrivere libri su ciò che accade. Pensiamo a domani a cosa faremo e al modo in cui affronteremo il Barcellona“.

Si sente un top player europeo?: “Giocare questa partita è già un sogno che realizzo. Ogni squadra viene costruita sulle caratteristiche dei giocatori. Non so se potrei giocare nel Barcellona, ma nel mio piccolo sono soddisfatto di quello che ho fatto, cercando sempre di migliorarmi. Non tocca a me dirlo.”

Interviene Di Francesco: “Domani deve dimostrarci che può farlo, ha qualità impressionanti. Magari non è riuscito a mostrarle con continuità ma queste sono occasioni in cui deve trascinare i compagni. Potrebbe giocare in tutti i top club in Europa”

CONDIVIDI