E’ stata senza dubbio una batosta sonora quella rifilata dal Liverpool alla Roma nella semifinale di andata di Champions League disputata ieri, nella quale il protagonista assoluto è stato l’ex di turno, Mohamed Salah.

L’attaccante egiziano si è messo in mostra con una prestazione stellare, dando continuità alla sua super stagione con 2 gol e 2 assist che hanno messo i giallorossi in una situazione molto scomoda e difficile da ribaltare.

Di tutto ciò ha parlato Monchi, direttore sportivo dei romani, in un’intervista rilasciata ai microfoni di Onda Cero.

L’ex Siviglia ha parlato proprio dell’egiziano ex Fiorentina e Chelsea, dicendo che è stato un suo sbaglio cederlo e che gli inglesi sono stati bravi a comprarlo a soli 50 milioni. Successivamente, lo spagnolo ha parlato della partita stessa, affermando che la squadra era praticamente morta, ma è stata rimasta in vita dai Reds con i due gol concessi.

Ecco le parole di Monchi:

 “C’è una spiegazione alla cessione di Salah, l’ho venduto io e mi assumo ogni responsabilità. Ma siamo stati costretti a venderlo entro il 30 giugno dai vincoli imposti dalla UEFA che stava monitorando attentamente i nostri conti. Se non lo avessimo venduto, oggi non saremmo in semifinale. Siamo stati obbligati a cederlo anche perché lui voleva andarsene, non c’era altra soluzione. Quando sono arrivato era stata presentata un’offerta di 30 milioni per Salah, poi con i bonus siamo riusciti ad arrivare quasi a 50. Abbiamo ricavato il massimo. So che poi il mercato è impazzito con Neymar e Dembelé, complimenti al Liverpool per l’affare che ha fatto vista la stagione fantastica di Salah. Per noi non è una sorpresa, io lo avevo già affrontato col Siviglia quando era alla Fiorentina e ci aveva fatto soffrire. La partita? Eravamo praticamente morti, ma ci hanno lasciato vivere. Abbiamo già fatto un’impresa, dobbiamo riprovarci. Siamo più o meno nella stessa situazione in cui ci trovavamo dopo la prima partita contro il Barcellona. Serve un altro spirito. Immagino che per i tifosi neutrali sia stata una partita spettacolare, per noi questo 5-2 è un risultato che fa molto male. Ci serve un 3-0 o un 4-1, sarà molto complicato perché non ci sarà più il fattore sorpresa. Servirà la gara perfetta”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008