Il dirigente sportivo della Roma Monchi ha rilasciato un’intervista agli spagnoli di Movistar Plus alla vigilia del match di Champions League da disputare all’Olimpico contro l’Atletico Madrid, primo match per i giallorossi della fase a gironi di quest’anno del quale ha parlato in modo approfondito per poi espandersi verso altri argomenti.

Il ds ha affermato che i colchoneros sono gli avversari più difficili del girone e che si possono considerare anche più temibili del Chelsea, campione in carica della Premier League. L’ex Siviglia ha analizzato il gioco degli uomini di Simeone ed ha poi parlato della squadra guidata da Di Francesco, dicendo che forse sarebbe stato meglio giocare il match di campionato contro la Sampdoria per mantenere il ritmo. Per finire, il 48enne ha parlato della sua nuova esperienza con i romanisti e quella vecchia con i Sevillistas e del suo legame con la città, dicendo che gli manca un po’ tutto ma che si trova comunque bene nella Capitale.

Ecco le parole di Monchi:
“L’Atletico è l’avversario più complicato del girone, più temibile del Chelsea. È una squadra che conosce perfettamente i tempi della partita, gioca a memoria. Per me è l’avversario più difficile del girone, lavorano insieme da quattro-cinque anni con lo stesso allenatore e cambiando pochissimo a livello di organico. re molti giocatori, quasi nessuno. Per questo è un avversario davvero molto temibile. La Roma arriva riposata all’appuntamento? Non so se il rinvio del match contro la Samp sia stata una cosa buona per noi, sarebbe stato positivo giocare per ritrovare il ritmo partita. Un primo bilancio della mia nuova avventura? Mi sto adattando all’Italia, a livello professionale e personale.  Siviglia è stata casa mia per oltre venti anni, è naturale che mi manchi. Ora però sto bene alla Roma, sono soddisfatto e mi sto identificando sempre più in questa nuova avventura, la Roma ha scommesso su di me ed io faccio il massimo per il mio club”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008