Roma, momento magico per Pellegrini e tanti club su di lui: i giallorossi rischiano di perderlo per via di una clausola

pellegrini

Quello di Lorenzo Pellegrini si può considerare sicuramente come uno dei volti, se non il volto principale, della trasformazione della Roma, che è passata dal bruttissimo 2-0 subito per mano del Bologna al 5-0 inflitto al Viktoria Plzen in Champions League

I giallorossi hanno cambiato marcia a partire dal match col Frosinone e, da quel punto in poi, sono sembrati rinati. Il centrocampista numero 7 della squadra romanista è stato uno dei migliori in tutti gli ultimi match disputati, dimostrando di aver raggiunto una certa maturità e di esser migliorato rispetto alla scorsa stagione. 

L’ex Sassuolo è comunque nel bel mezzo del suo percorso di crescita, ma, nonostante ciò, si è già rivelato una pedina fondamentale nella scacchiera di mister Di Francesco. Per molti risulta essere il miglior prospetto italiano insieme a Chiesa e Bernardeschi, oltre che un calciatore che potrebbe diventare la bandiera della Roma. 

Il classe ’96 è romano al 100% e vorrebbe rimanere nella Capitale il più a lungo possibile, ma una limitazione presente nel suo contratto attuale potrebbe impedirgli di fare ciò. Infatti, Pellegrini è attualmente legato alla Roma fino al 2022, con un contratto che prevede una clausola rescissoria da 30 milioni di euro, pagabile anche con due tranche da 15 milioni ciascuna. 

Questo è sicuramente un vantaggio per tutti i club interessati a lui, che potrebbero assicurarsi il talento della Lupa per un prezzo che, a fine stagione, potrebbe non essere il vero valore del suo cartellino. Vedremo come la società di James Pallotta proverà a blindare quello che risulta essere il gioiello più splendente della vetrina romanista. 

CONDIVIDI