Roma, Maicon: “Derby partita veramente speciale, ma sentivo di più quello di Milano”

Maicon 1

Protagonista di un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport nella trasmissione I Signori del Calcio, l’ex terzino di Roma ed Inter, Maicon Douglas Sisenando, ha parlato di diversi argomenti inerenti al suo periodo trascorso nella Capitale e, inevitabilmente, al Derby di Roma, che si disputerà questa domenica.

Il brasiliano ha affermato che, con i giallorossi, ha avuto la possibilità di raggiungere degli obiettivi che si era posto e di continuare a giocare ad altri livelli.

Successivamente, il 36enne, attualmente all’Avai, ha parlato di Totti e dello stesso Derby romano, dicendo che è una partita veramente speciale ma che ha sentito sulla sua pelle di più quello di Milano, disputato con la maglia dei neroazzurri e contro il Milan.

Ecco le parole di Maicon, riportate da vocegiallorossa.it:

“A Roma è stato un momento importante della mia carriera, perché il direttore Sabatini mi ha chiamato e questo è stato importante per me. Era un momento in cui avevo degli obiettivi da conquistare e la Roma mi ha dato quest’opportunità. Totti? Per lui non ci sono parole. Noi diciamo sempre che i giocatori quando fanno le cose semplici diventano fenomeni. Lui è così: fa le cose semplici e così è diventato un grande giocatore. Il derby romano è una partita veramente speciale. Il mio primo derby tutta la gente diceva: Dai, adesso dobbiamo vincere il derby. Perché si era giocata quella finale di Coppa Italia che la Roma aveva perso. E quindi il primo derby successivo lo dovevi vincere. È andata bene perché abbiamo vinto 2-0, ed è stato perfetto. La partita che sentivo di più però era il derby contro il Milan, perché è un derby speciale. Sentivo di più la partita contro il Milan che contro la Juve”.

CONDIVIDI