Il difensore della Roma, Juan Jesus, ha parlato in conferenza stampa della partita di domani di Champions League contro il Qarabag. Queste le sue parole riportate da tuttomercatoweb.com:

La difesa alta dà risultati. Il passaggio è stato complicato?
“Guardiamo di più la palla rispetto allo scorso anno e siamo più corti. Vogliamo recuperare subito il pallone e prendere pochi contropiedi. Non c’è motivo di lavorare uno lontano dall’altro”.

il pronostico dice Roma: c’è il rischio di sottovalutare la sfida?
“No. Sarà una gara difficile e i nostri avversari vogliono dimostrare che a Londra il risultato è stato bugiardo. Vogliamo vincere per dimostrare tutto il nostro valore”.

In passato ha affrontato le squadre azere. Cosa ne pensa?
“Contro il Qarabag a San Siro fu una partita difficile, adesso la squadra è cresciuta ed è più forte. Sarà una sfida ancora più complicata”.

La stagione è iniziata in modo positivo. Il merito è anche di Di Francesco?
“Quando si cambia squadra ci vuole sempre un po’ di tempo per capire dove si è arrivati. Per questo l’anno scorso ho fatto fatica, ma il lavoro paga sempre e adesso sto facendo bene”.

Com’è riuscito a trasformare i fischi in applausi del tifo della Roma?
“Ho vissuto sei stagioni all’Inter e anche lì l’ambiente è difficile. Il calcio è così, i tifosi valutano le prestazioni. Io rimango umile e mi alleno, per cercare di dimostrare il mio lavoro. Continuerò a fare così”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008