Roma, Juan Jesus: “Molti non ci credevano, io invece sì”

Juan Jesus

Juan Jesus, difensore centrale della Roma, ha parlato ai microfoni di SportTV dopo l’impresa riuscita contro il Barcellona.

Queste le sue parole riportate da forzaroma.info: “Molti non ci credevano, io invece sì. All’andata abbiamo giocato bene e li abbiamo messi in difficoltà. Con tutto il rispetto per il Barcellona, gli abbiamo impartito una lezione tattica.

Bravo il nostro allenatore. Eravamo molto concentrati e sapevamo di potercela fare. Abbiamo avuto due giorni per preparala dopo la partita con la Fiorentina. Sapevamo che era difficile, ma il calcio è questo”.

Sulla sua partenza dal primo minuto: “Lunedì il mister ci ha detto che avrebbe cambiato modulo tattico, con i tre in difesa. Mi sono preparato, sapevo che sarebbe stato difficile marcare Messi, il miglior giocatore al mondo.

 Ho dato tutto e sono riuscito nell’intento di non prendere gol e non lasciare fare niente all’argentino, aiutando i miei compagni ad ottenere questa vittoria molto difficile”.

CONDIVIDI
"La maniera di andare a caccia è di poter cacciare tutta la vita, fino a che c’è questo o quell’animale [...] e quella di scrivere è sin che tu riesci a vivere e vi siano lapis e penna e carta e inchiostro o qualsiasi altro strumento per farlo, e qualcosa di cui ti importi scrivere, e tu senta che sarebbe stupido, che è stupido fare in qualsiasi altro modo" - Ernest Hemingway, Verdi colline d'Africa, 1935.