L’amministratore delegato della Roma, Umberto Gandini ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Premium Sport. Le sue parole evidenziate dalla redazione di Vocegiallorossa qui di seguito.

Su Totti.
“Monchi non ha fatto altro che ribadire quanto la società aveva già detto in altre occasioni e quello che c’è sulla carta: il contratto in essere con Francesco prevede che la sua attività di calciatore termini il 30 giugno e poi assumerà altri ruoli in società. Forse è stata la circostanza di averlo detto in una conferenza stampa di presentazione ma è stato ribadito quanto già definito lo scorso giugno-luglio. Totti è e resta parte integrante della Roma”.

Su Strootman.
“C’è poco da commentare… non è andata bene. Avevamo portato tutti gli elementi che potessero provare che era una dinamica di gioco ma la corte non è stata di questo avviso. Ma il destino rimane nelle nostre mani. Certo, era meglio avere quattro punti sul Napoli ma con uno cambia poco: dobbiamo continuare a vincere le partite”.

Su Kessié.
“Si parla troppo di mercato… Ci interessa assolutamente, come credo interessi ad altre squadre. Gli affari si fanno in tre: chi vende, chi compra e il giocatore. Vedremo come andrà a finire”.

CONDIVIDI
Pasquale Rosolino, 92 d'annata. Editore di Novantesimo.com. Troppo malato di calcio, se non sto scrivendo ne sto parlando e se non ne sto parlando? Sto sognando! Editor per Visit Naples.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008