Sarà lui il primo rinforzo della nuova Roma targata Monchi. Alessandro Florenzi, romanista di Roma, vicecapitano della sua squadra del cuore, l’anno scorso è stato fermato soltanto dal crociato rotto. Dopo appena 13 partite, di cui quattro da capitano, tra campionato e coppe si è dovuto fermare, proprio sul più bello, in pieno ottobre.

Da lui la Roma ripartirà il 20 agosto, al fischio di inizio della prima gara di Serie A. E dal ritiro di Pinzolo, il tuttofare giallorosso manda segnali: “Come sto? Stanco. Erano un po’ di mesi che non sentivo questi bei dolori. Sto ricominciando a fare quello che mi piace. Di Francesco? Sta cercando di imporre qui quello che aveva portato a Sassuolo. Come ho vissuto quest’ultimo periodo? C’è un po’ di tutto dentro. Quello da cui sono ripartito sono stati gli amici, la famiglia e mia moglie. Questo periodo mi ha fatto diventare ancora più uomo. A volte le ferite ti rendono più forte. Ho conosciuto persone fantastiche che vanno oltre a tutto per i figli. Mi sento comunque fortunato. Il mio ruolo di esterno alto? Sono come sempre a disposizione. Penso che sia importante giocare e aiutare la squadra. Poi deciderà il mister.”

Un cenno anche su il nuovo arrivato Pellegrini, pupillo del neoallenatore Di Francesco: “Che consiglio voglio dare a Pellegrini? Di stare tranquillo e di giocare come sa. Anche De Rossi lo aiuterà tanto”

CONDIVIDI
Guardo e studio il calcio da 20 anni con gli occhi di un bambino che vede Ronaldinho in azione per la prima volta.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008