Roma, El Shaarawy: “Contro il Napoli c’è bisogno di una prestazione intelligente per vincere. Rinnovo? Non ne ho ancora parlato”

el shaarawy

A meno di 48 ore dal big match con il Napoli, l’attaccante della Roma Stephan El Shaarawy è stato intervistato da Sky Sport ed ha presentato proprio la partita che si giocherà domenica sera contro gli azzurri, valida per la decima giornata del campionato di Serie A TIM 2018-19.

L’esterno ex Milan ha iniziato l’intervista parlando del momento della squadra e del netto miglioramento delle prestazioni, visto che la squadra è passata dal flop contro la Spal alla vittoria contro il CSKA Mosca

A seguire, il 25enne ha parlato di diversi argomenti riguardanti se stesso e l’ambiente giallorosso, come i migliori attaccanti con cui ha giocato, il rapporto con Dzeko e Pellegrini e un eventuale rinnovo contrattuale

Per chiudere, il Faraone ha parlato dei partenopei ed ha dichiarato che contro di loro servirà una prestazione intelligente per ottenere la vittoria, che vorrebbe come regalo per il suo compleanno, che festeggerà domani. 

Ecco, riportate di seguito, le parole di El Shaarawy:

Il momento? “È buono, vincere aiuta ad avere fiducia. Bisogna ripetere la prestazione offerta in Champions in occasione del campionato”.

Dal flop con la SPAL alla vittoria col CSKA? “Abbiamo analizzato alcuni errori commessi contro la SPAL e potevamo sfruttare meglio le occasioni. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, è stato un passo falso. Ora ripartiamo da Napoli, sarà una gara molto difficile”.

L’intesa con Dzeko migliora? “Sì, come migliora con gli altri attaccanti. C’è intesa, gioco e manovra. Bisogna continuare su questa strada, in Champions abbiamo visto il dato dei passaggi. È positivo e ci fa ben sperare”.

I tre calciatori più forti al tuo fianco? “Ibrahimovic al Milan, poi Totti a Roma. Ma anche Pirlo in Nazionale o Mbappé al Monaco. Già si vedeva che aveva qualità incredibili”.

Il tuo impiego? “Il mister chiede molto lavoro in fase difensiva, bisogna rispettare queste direttive. Anche per andare a rete ho avuto occasioni, posso fare molto meglio da quel punto di vista. Ora cerco più la prestazione e l’assist, perché vincere è più importante”.

Rinnovo? “Io sono felice qui, sono felice di essere in questo ambiente. Mi sono trovato subito a mio agio, ora non ho ancora parlato di rinnovo. Penso al presente, a fare bene con questa squadra”.

Il legame con Lorenzo Pellegrini? “C’è stato fin da subito. Mi trovo bene con lui, anche in campo”.

Il suo rendimento come trequartista? “Per un calciatore come lui, con qualità di corsa e palleggio, è più facile. Si sta trovando bene e si sta ambientando bene. Spero per noi e per lui che possa continuare così”.

Cosa ti aspetti dalla sfida di domenica? “Napoli-Roma è un grande match, sarà difficile perché si gioca al San Paolo. Bisognerà offrire una prestazione intelligente e non di attesa. Bisogna continuare ad avere fiducia sulla nostra forza, senza concedere occasioni da rete agli avversari”.

La vittoria per 4-2 dello scorso marzo? “Significa che possiamo andare lì e fare una grande gara, ma bisogna essere concentrati e non bisogna concedere occasioni da rete. Abbiamo le chance per andare lì e fare una buona prestazione”.

Quale regalo vorresti per il tuo 26esimo compleanno? “Una vittoria contro il Napoli sarebbe un bel regalo, un gol lo sarebbe ancora di più. Ma certamente festeggerei bene con un successo”.

CONDIVIDI