Il nuovo allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, ha rilasciato un’intervista ai microfoni del quotidiano abruzzese Il Centro, ecco le sue parole:

“La Roma è un motivo di grande soddisfazione. Non sono un grande sognatore, ma è stato un po’ come il percorso che ho fatto da calciatore, sono partito dal basso e ho fatto le mie esperienze per arrivare a questa grande possibilità, che cercherò di sfruttare al meglio. Sono sereno e convinto che sarà una grande annata. Scudetto? È un motivo di pressione in più per questa stagione. Posso dare quello che è il mio modo di vedere il calcio, quelli che sono pregi e difetti di una piazza che si esalta e si abbatte con poco. Dobbiamo creare un gruppo. Ovvio che poi dipende dai risultati, siamo legati a questo, però la forza sta nel non abbattersi nei momenti di difficoltà”.

Sul figlio Federico“Ha fatto bene ma deve continuare il suo percorso di crescita, lo dico da allenatore. Nel calcio arrivare è facile, rimanere è difficile. Non mi ci vedo ad allenarlo, un gruppo ha bisogno di equilibri e ci sarebbe troppo condizionamento da parte di entrambi. È giusto che vada per la sua strada”.

Su Totti: “Ce l’avremo quasi sicuramente come dirigente. Al di là del ruolo che sceglierà. Ci ho parlato ultimamente, sarei contento di averlo vicino, perché sarebbe un valore aggiunto. Ovvio che poi l’allenatore lo faccia io, però avere vicino un calciatore che conosce l’ambiente sarebbe una buona chiave di lettura per quei calciatori che conosco poco.

CONDIVIDI
Tifosissimo del Milan! Oltre al calcio, appassionato di Formula 1, Basket, Tennis e Ciclismo. Uno dei redattori all'interno di Fanta90. Gestisce la rubrica dedicata al calcio spagnolo: LaLiga Futbòl.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008