Ha vinto e convinto questa sera la Roma di Eusebio Di Francesco, impegnata in Champions contro il CSKA Mosca.

Della gara ha parlato il tecnico giallorosso ai microfoni di SkySport, come riportato da vocegiallorossa.it: “La Roma è così in questo momento, con la SPAL abbiamo disputato un buon primo tempo fino al rigore, poi abbiamo perso il filo logico. Oggi abbiamo fatto cose interessanti, loro sono stati bravi a trovare Vlasic tra le linee, abbiamo poi preso le misure e vinto. Dzeko? Se avesse segnato anche domenica… è un giocatore straordinario quando è in giornata, fa giocare bene la squadra, riesce a mettere giù i palloni e far giocare i calciatori.

Non abbiamo avuto grande continuità in campionato, però sul fatto del recupero palla abbiamo fatto bene, abbiamo recuperato 13 palloni nel primo tempo, siamo stati aggressivi. Nella ripresa, abbiamo voluto il terzo gol e i primi 10′ abbiamo sempre tenuto palla. Non si possono dominare le partite 90′, però è importante concretizzare le azioni che si creano. Comunque, occorre sempre migliorare.

Dzeko è un grandissimo giocatore, delle volte sembra svogliato ma non è così, appare indolente quando la giornata è storta. Mi dà questa sensazione, che Edin giochi meglio di notte (ride, ndr). Mi auguro che questa sia la strada da cui ripartire, quello che è accaduto sabato è stato inaspettato, c’è stata qualche cosa dietro, forse è calata l’attenzione ma il calcio non te lo permette. 

Non mi è piaciuta la partita con la SPAL per alcuni episodi precedenti che so io, le partite non si preparano due ore prima, questo è stato il mio pensiero e non deve più accadere. Se avessimo vinto 5-1, andava bene lo stesso. Abbiamo creato molto, dobbiamo concedere un po’ meno. Lorenzo Pellegrini? L’ho fatto uscire precauzionalmente, è un po’ stanco e voglio tenermelo per la prossima”.

CONDIVIDI
Classe 1997, studente di Culture Digitali e della Comunicazione presso l'Università Federico II di Napoli. Da sempre appassionato di calcio: milanista.