Roma, De Rossi: “Rigiocherei Liverpool – Roma. Tra un po’ mi vedo allenatore”

De rossi

Quest’oggi Daniele De Rossi, capitano della Roma, ha parlato della sua lunghissima esperienza in giallorossa.

Queste le sue parole riportate da forzaroma.info“Non dimenticherò mai la prima volta che ho messo piede qui da ragazzo, ma ora sono cambiate tante cose. Negli ultimi anni mi sto divertendo di più, anche perché ho imparato a vivere meglio il calcio e la Roma. E se da una parte si è creato un distacco con una parte della città, dall’altra ha generato un amore forte con tanti tifosi”.

Sui suoi rimpianti: “Rigiocherei quel Roma-Samp, magari marcando a uomo Pazzini, e Liverpool-Roma“.

Sul derby da poco vinto: “Vincendo il derby si è creata un po’ più di convinzione in noi stessi, anche chi zoppicava è rifiorito, come Lorenzo Pellegrini. Dal momento del tacco è nato un giocatore nuovo e mi auguro rimanga così per 20 anni e con la stessa maglia“.

Sul suo futuro: “La Roma andrà avanti anche senza di me, come ha fatto dopo Conti, Giannini, Di Bartolomei e Totti. Comunque non voglio essere un peso, ho già le idee chiare ma mi tengo la libertà di cambiarle. L’unico ruolo in cui mi vedo tra un po’ è l’allenatore”.

CONDIVIDI
"La maniera di andare a caccia è di poter cacciare tutta la vita, fino a che c’è questo o quell’animale [...] e quella di scrivere è sin che tu riesci a vivere e vi siano lapis e penna e carta e inchiostro o qualsiasi altro strumento per farlo, e qualcosa di cui ti importi scrivere, e tu senta che sarebbe stupido, che è stupido fare in qualsiasi altro modo" - Ernest Hemingway, Verdi colline d'Africa, 1935.