Gli acquisti della Roma di questa sessione di mercato si possono dividere in due categorie. Da una parte, gli arrivi d’esperienza e qualità come Pastore, dall’altro lato invece emergono volti poco conosciuti ma pronti a dare il massimo per diventare giocatori chiave della squadra giallorossa. L’esempio più pratico riguarda Ante Coric, classe ’97 prelevato dalla Dinamo Zagabria e presentato quest’oggi in conferenza stampa. Prima di vederlo all’opera ed avere quindi un quadro specifico delle sue caratteristiche, è opportuno riportare il paragone con Modric, suo connazionale, per permettere ai tifosi giallorossi e non solo di avere un’idea sulle qualità del giocatore, che nonostante la giovane età può diventare un centrocampista interessante.

E’ un vero piacere essere qui e poter allenarmi con questi giocatori. Non vedo l’ora di iniziare. Io come Modric? Il paragone mi lusinga, ma devo ancora crescere e dare il massimo. Devo lavorare tanto per avvicinarmi al suo livello”.

Il mio ruolo? Prima di tutto voglio iniziare ad allenarmi, poi vedremo il mister dove e quando vorrà impiegarmi. Ho scelto la Roma perché è un grande club, voglio dimostrare qui di fare bene. Appena ho saputo dell’interesse non ho esitato un momento. Per un giocatore giovane come me è importante ed è un onore arrivare qui e trovare un capitano come De Rossi. Devo cercare di apprendere da lui molte cose, sotto il profilo caratteriale e calcistico”. Le prime parole di Coric da giocatore della Roma. Al momento è un calciatore inesperto e poco conosciuto è vero, ma sicuramente molto motivato.

CONDIVIDI
15/10/99 Redattore di Novantesimo