Il terzino della Roma Bruno Peres ha parlato ai microfono di Roma Radio direttamente dal ritiro giallorosso.

Ecco, qui di seguito, le sue parole.

“La gente mi sta trasmettendo tanto affetto, sarà importante per la prossima stagione, quando la gente ti spinge ti dà la forza per raggiungere gli obiettivi. Di Francesco gioca con un modulo che utilizza molto gli esterni, per noi sarà importante, ci stiamo abituando ai suoi carichi di lavoro. Quando giochi a 4 puoi spingere ma mai come a 5, ci sono delle cose alle quali occorre abituarsi, dobbiamo solo essere concentrati. Il problema con le diagonali? In Brasile non ci si allena, sto imparando qui in Italia, se impari anche a difendere diventi tra i terzini più forti al mondo. Noi brasiliani siamo abituati a giocare, è un po’ difficile mantenere alta sempre la concentrazione. Cafù? Per noi è un idolo, mi fa un po’ impressione per quello che ha vinto, da lui si può imparare tutto, qua era chiamato Pendolino ma come esempio ho anche Maicon, qualcosina devono prendere da loro, devo fare un mix per diventare fortissimo. Crossare o segnare? Preferisco andare al fondo e mettere la palla al centro. Non è facile segnare da terzino”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008