Roma, Alisson sul Liverpool: “Gara difficilissima”

Il portiere della Roma, Alisson, ha parlato i microfoni di Skysport in merito al sorteggio di Champions League contro il Liverpool. Queste le sue parole riportate da Tuttomercatoweb.com: “Volevamo conoscere subito il nostro avversario in semifinale di Champions: il Liverpool sta facendo benissimo ed è in crescita, sia in campionato che in Europa, dove non ha ancora perso. Sarà difficilissimo per noi ma lo sarebbe stato contro chiunque. Sarà bello ritrovare Salah, tutti noi gli vogliamo bene e sono anche amico di Firmino, ci dobbiamo preoccupare di tutti però, il loro attacco è molto forte.”

Qual è la competizione più difficile, la Champions o il Mondiale? : “Forse la prima ma non ci penso adesso. Dopo la gara col Barcellona ho parlato con Paulinho e mi ha detto subito che la Roma è una squadra molto forte. Li abbiamo fatti soffrire molto e l’atmosfera era pazzesca. Mi ha detto che possiamo fare grandi cose. Ho rivisto la partita quando sono tornato a casa, prima sono andato a cena con i miei amici. Non riuscivo a dormire e ho riguardato tutta la gara. È stato bello e ho riprovato le stesse emozioni di quando ero in campo.”

Domenica sera la Roma affronterà la Lazio nel derby della Capitale: ” Per questa città significa tutto, sarà una grande partita e la Lazio, in campionato, è in un grande momento. Ha perso in Europa League ma sta facendo un grande lavoro. Dovremo avere la massima attenzione ai loro attaccanti e a Milinkovic. Penso che sarà una bella gara, vale tre punti come le altre ma è un derby e per questo è diversa.”

Il tecnico giallorosso, Eusebio Di Francesco, ha fatto molte modifiche al sistema di gioco: ” Il mister ha fatto questa scelta e ha avuto ragione. In allenamento la squadra è stata molto disponibile e ha creduto nelle idee di Di Francesco. Avevamo una grande voglia di fare questa impresa. Dobbiamo però restare con i biedi per terra, la sfida contro il Barcellona è il passato, guardiamo avanti.”

Alisson, infine, parla del suo futuro: “Penso solo al presente e alla Roma.- Sono felice qui e ho un contratto. La mia famigliasta bene e penso solo a giocare con la mia squadra, con la quale mi trovo davvero bene. Dobbiamo raggiungere la Champions anche in campionato”.

Guarda Anche...

CONDIVIDI
Campano di nascita e siciliano d'adozione, classe 93' e passato da terzino destro. Ho successivamente capito che rendo meglio da giornalista che come calciatore.