Defrel è vicinissimo alla Roma. Il francese, che già lo scorso inverno fu vicino a vestire i colori giallorossi, è stato individuato da Monchi come erede di Salah, insieme a Lucas del Psg: per la sua duttilità, peraltro, l’ex Cesena può anche agire come vice di Dzeko visto l’addio al calcio di Totti.

Ed è per questi motivi, insieme alla volontà del ragazzo di cambiare aria, stando a quanto riportato da fantagazzetta.com, che l’affare può andare a buon termine. In rapporti tra Sassuolo e Roma, dopo i tantissimi affari dell’ultimo biennio, sono buoni, ma Squinzi non intende far sconti, così come aveva già deciso di non fare per Berardi, per il quale parte da una valutazione di 45 milioni. 25, invece, sono quelli richiesti in prima battuta ai giallorossi per Defrel, per il quale il DS capitolino è ora fermo a quota 15 più 3 di bonus.

Nell’affare, però, possono rientrare anche i cartellini di due giovanissimi giallorossi come Frattesi e Marchizza, che dopo Ricci, Mazzitelli e Pellegrini passano in neroverde a titolo definitivo per 8 milioni. Anche per loro prevista una recompra, da qui a due anni. Dell’affare ha parlato anche l’agente della punta Pocetta con le seguenti parole: “Gregoire è un giocatore molto richiesto e probabilmente lascerà il Sassuolo. Probabilmente ancora non ha fatto vedere tutte le potenzialità che sono enormi. Chi lo prenderà farà un grandissimo affare. A gennaio la Roma lo voleva ma non è abitudine del Sassuolo far partire giocatori nella finestra invernale”.

CONDIVIDI
Amante di Inter e del calcio in tutte le sue forme, Classe 1995, redattore di Novantesimo. Come la squadra che ama, si sente un po' pazzo anche lui a volte. Telecronista per Sportube e Helpdesk per BonelliErede. Hobby? Videogiochi, serie tv e libri.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008