Nonostante la stagione corrente debba ancora emettere i verdetti ufficiali, nelle segrete stanze della Serie A, ma non solo, si pensa già al prossimo anno. Come ben sapete una buona base di partenza, per una squadra che vuole ambire a vincere, è rappresentata da un buon allenatore che la guidi. Tra i profili desiderosi di tornare in gara dopo un periodo d’inattività troviamo Massimiliano Allegri, allenatore che ha vinto sulle panchine di Milan e Juventus e che si è guadagnato tanta stima e tanto rispetto da parte degli addetti ai lavori. Ma dove potrebbe allenare Max? Proviamo a definire la situazione.

Allegri tornerà ad allenare in Italia

La sensazione che un po’ tutti hanno è che Allegri voglia tornare ad allenare in Serie A laddove, come detto in precedenza, conserva ricordi fantastici legati alla sua carriera. Ma a capo di quali squadre potremmo vederlo?

La candidata numero 1 sembrava essere la Roma, ma nelle ultime ore sembra forte e, addirittura vicina alla fumata bianca, la trattativa che vorrebbe Maurizio Sarri sulla panchina giallorossa. Fino a che non ci sarà la firma ufficiale sentiamo di dare ancora qualche chance ad Allegri ma, ipotizzando un grafico a torta non andiamo oltre il 10%. Quali alternative rimangono?

L’ipotesi più veritiera riguarderebbe un ritorno per Allegri e il suo staff. Sarebbe infatti la Juve la squadra interessata alle prestazioni del tecnico livornese, ma intorno a questa pista aleggiano alcuni dubbi. Il dubbio più grosso riguarda la società Juventus. Il futuro della dirigenza, ma anche dello stesso Agnelli, sembra strettamente collegato all’esito della stagione in corso. Una mancata qualificazione in Champions League potrebbe portare ad una rivoluzione societaria guidata da John Elkann che potrebbe mutare radicalmente l’assetto societario e, di conseguenza, potrebbero cambiare i piani relativi alla guida tecnica. La “minestra riscaldata” Allegri sarebbe comunque la soluzione gradita?

La seconda ipotesi, ad oggi però molto remota, riguarda la capolista del campionato. Se, ad oggi, niente lascia presupporre un divorzio tra Conte e l’Inter, è anche vero che l’incertezza societaria in cui si trova l’Inter potrebbe far mutare la situazione da un momento all’altro e, considerando che il tecnico toscano avrebbe meno pretese, di mercato e monetarie, rispetto all’attuale coach dell’Inter, la pista va, sicuramente, tenuta in considerazione.

Quali altre società potrebbero far squillare il telefono di Allegri? Le risposte eventuali a questa domanda, per quanto riguarda la Serie A, sono legate a supposizioni anche, se vogliamo, fantacalcistiche che escono dai pensieri di chi sta scrivendo questo pezzo. Se il Napoli sembra ipotesi (quasi) impossibile perché De Laurentiis sembra indirizzato verso altri profili (Juric o Spalletti), la soluzione Lazio, dove il rinnovo di Simone Inzaghi tarda ad arrivare, potrebbe essere la carta giusta dell’ultimo minuto per rilanciare le ambizioni sia di Allegri che della squadra stessa.

Ad oggi la squadra italiana più probabile, per Allegri, sembra essere la Juventus ma la soluzione è ancora da sviluppare.

Il futuro di Allegri è all’estero?

Un allenatore del palmares di Allegri si è oramai costruito un appeal anche fuori dall’Italia con tanti club che osservano interessati il curriculum del tecnico italiano. Per trovare uno tra i club più interessati alle prestazioni del nativo di Livorno dobbiamo sintonizzarci alle latitudini di Madrid. Dalle parti di Vadebellas tengono d’occhio il conte Max che potrebbe diventare un candidato credibile in caso di separazione da Zidane. Se gli altri club spagnoli sembrano freddi su questa pista, Allegri ha, tra le sue carte, la possibilità di diventare Sir anche se Tuchel, alla guida del Chelsea, si sta guadagnando il futuro approdando in semifinale di Champions, con un risultato positivo all’andata. Anche dalle parti di Manchester hanno preso informazioni ma Solskjiaer si gioca il futuro con l’Europa.

Tutti vogliono Allegri, rimane da capire chi lo prenderà.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008