Quale sarà il futuro di Federico Chiesa?

Federico Chiesa è uno dei prospetti italiani più interessanti, sia oggi che per i prossimi 10 anni di calcio giocato. In questa stagione, appena conclusa, ha realizzato dieci gol che, da un certo punto di vista, possono sembrare pochi, ma al tempo stesso rappresentano un buon bottino se si considerano le difficoltà vissute da squadra, società e giocatore.

Sicuramente, come indirettamente confermato dalle parole recenti del Patron Commisso, il giocatore sarà al centro dell’inusuale calciomercato di questa stagione. Dietro questa notizia sorgono però due domande a cui il giocatore e le società interessate, Fiorentina compresa nel ruolo di venditrice, dovranno sicuramente rispondere per decidere il suo futuro: quanto vale Chiesa? Qual è la destinazione migliore per lui?

Partiamo dal primo quesito. Il valore di Chiesa oggi s’attesta sui 70 milioni. Cifra giusta? Sì e No. Si può definire giusta se si considera il costo dei cartellini che, specie negli ultimi anni, tende a stabilizzarsi verso l’alto ed è quindi giusto che un prospetto come Chiesa possa essere pagato i 70 mln richiesti da Commisso che, di certo, aiuterebbero le casse viola. Il risvolto della medaglia è rappresentato dalla situazione che stiamo vivendo attualmente con il Covid-19. Indubbiamente anche il mondo del calcio risentirà di questa pandemia, ancora di più rispetto allo slittamento del campionato, in termine di cartellini e ingaggi. Ecco che chiedere 70 mln per un ragazzo giovane e che ancora deve crescere, seppur un campioncino, può essere un po’ una sicura verso la permanenza di Chiesa a Firenze. Probabilmente, anche rispetto al valore mostrato, chiedere una ventina di milioni in meno, non sarebbe eresia.

Qualcuno il tentativo, sicuramente, lo farà, cercando di abbassare le pretese del club viola e, allora…

Dove può andare Chiesa?

Dal mio punto di vista, tenendo in considerazione le caratteristiche di Chiesa che ben si sposano in un 4-3-3, in Italia vedo, principalmente, due squadre: Juventus e Napoli. I bianconeri sono sospesi tra l’inconsistenza di e la fragilità di Bernardeschi. È vero che hanno preso Kulusevski, ma il giocatore del Parma potrebbe pagare il salto e va inserito con moderazione. Dybala diventerebbe il falso nueve della squadra, al netto di chi potrebbe prendere come, sostituto potenziale di Higuain.

I partenopei cercano il sostituto di Callejon e, per quanto non se ne sia mai parlato, Chiesa potrebbe fare al caso del club di De Laurentiis, entrando in competizione con Politano, per un attacco di tutto rispetto che vedrà partire Milik, (si parla di Juventus). Nel frattempo non trovano grandi conferme, semmai in attesa di contropartite le voci che lo vedono accosto al Milan.

Non vedo Chiesa nel 3-5-2 contiano. A destra l’Inter ha Hakimi, Candreva e D’Ambrosio più Young adattabile. Come seconda punta, ad oggi, ha Lautaro e Sanchez, riscattato in queste ore. Dovesse partire il toro si potrebbe puntare a profili più adatti al ruolo, tipo Aubameyang.

Per quanto concerne il mercato estero nessuna delle big europee, ad oggi, ha mostrato interesse per il numero 25 viola ed è difficile prevedere squadre che possano interessarsi ad un giocatore si forte, ma che nel complesso ha messo in mostra meno qualità rispetto a campioncini quali, ad esempio, quelli della cantera blaugrana, come ad esempio Ansu Fati, maggiormente appetibili e rispetto ai quali Chiesa paga l’esperienza in una big europea.

In mezzo a tutti questi dubbi una cosa è certa: a partire dal 1°settembre partirà l’assalto ufficiale a Federico Chiesa, resta da capire chi se lo aggiudicherà.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008