Al termine del match disputato contro il Qarabag, valido per la fase a gironi della Champions League 2017-18, il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Premium Sport, analizzando quella che è stata la prestazione della squadra da lui gestita.

L’allenatore ha affermato che la vittoria non ha portato rammarico e che, nonostante la prestazione non del tutto positiva, si è rivelata fondamentale sia in chiave qualificazione agli ottavi che per il morale della squadra. Successivamente, l’ex Sassuolo ha parlato della mentalità che serve in questi momenti ed ha terminato riservando alcune parole a Defrel, uscito nel corso della partita per un infortunio del quale si analizzerà l’entità nei prossimi giorni.

Ecco le parole di Di Francesco:
“Quando si vince non c’è rammarico. Certo, potevamo gestire meglio ed essere più concreti. La Roma non vinceva da tanto in Champions ed era fondamentale in un ambiente non facile, l’unica occasione degli avversari è stato il colpo di testa. Loro sembrava facessero sempre l’azione della vita, ma se sono qui i valori ci sono. Mancata la mentalità? Va costruita all’interno, questa squadra l’anno scorso è uscita subito, ora abbiamo fatto 4 punti in due partite. Bisognava sbloccarsi a livello mentale, si poteva vincere in modo differente, ma siamo contenti e basta. Valutazioni tecnico-tattiche ce ne sono tante, di positive e di negative. Defrel? Non avendo tante alternative, è un peccato che si sia fatto male. Quando si fanno determinati viaggi c’è il rischio di farsi male. Non è stato un viaggio agevole, mi auguro di recuperare energie per domenica quando dovrò far rigiocare diversi di quelli che hanno giocato oggi”.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008