Situazione da separati in casa quella che vede come protagonisti il calciatore Hatem Ben Arfa ed il Paris Saint-Germain, club che acquistò il franco-tunisino dal Nizza un anno fa, relegandolo però ai margini del progetto di mister Unai Emery.
Proprio per questo motivo, l’ex Hull City e Newcastle vorrebbe trasferirsi in un altro club nel quale potrebbe trovare un posto da titolare o semplicemente un minutaggio maggiore rispetto a quello accumulato con i parigini, che però si sono schierati contro al trasferimento del 30enne.
Il tutto è stato confermato dalle parole dell’agente dello stesso calciatore, Michel Ouazine, che, ai microfoni del quotidiano Le Parisien, ha affermato che il club di Al-Khelaifi può far partire l’ala ma senza dargli la buonuscita, dicendo, dunque, che hanno chiesto al suo assistito di andarsene ma con le mani legate.
Ecco le parole di Ouazine:
“Ci hanno detto che Ben Arfa è libero di partire ma senza buonuscita. In pratica ci chiedono di andarcene con le mani dietro la schiena. Il problema è che ci sono dei contratti, un diritto sociale. Non si può trattare così la gente. Non siamo in una Repubblica delle banane! Il Fenerbahce? Mi hanno chiamato una volta, ho chiuso la porta e detto di parlare con il PSG: se lo vogliono devono parlare con loro”

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008