Con la sconfitta arrivata ieri sera per mano della Colombia con il risultato di 3-0, è giunta ufficialmente al termine l’avventura ai Mondiali 2018 della Polonia, nazionale che ha deluso le aspettative di tutti perdendo 2 delle 3 partite da disputare, con l’ultima ancora da giocare.

Nonostante la presenza di numerosi calciatori talentuosi in rosa, il CT Adam Nawalka non è riuscito ad andare avanti nella competizione, soprattutto a causa dei rapporti tesi tra i calciatori che si sono sviluppati col passare dei giorni.

Infatti, stando a quanto reso noto dal portale polacco Plotek, il clima all’interno dello spogliatoio non era tutto rose e fiori, ma si è anzi trasformato in un qualcosa di molto caldo e difficile da gestire.

Il tutto avrebbe avuto origine da una lite scoppiata nel postpartita di Polonia-Senegal tra Arkadiusz Milik, attaccante del Napoli, e Robert Lewandowski, bomber del Bayern Monaco e calciatore che doveva essere il leader di questa nazionale.

Infatti, i due avrebbero dato inizio ad un battibecco dopo che l’ex Borussia Dortmund avrebbe parlato con l’ex Ajax, cercando di dargli consigli con un tono di superiorità. L’episodio fa seguito ad un altro diverbio, ovvero quello che ha visto come protagonisti, un  sempre Lewandowski e Kuba Blazczykowski, esterno attualmente in forza al Wolfsburg.

Queste voci trovano conferma nel fatto che, nella partita contro la Colombia, né Milik né Blazczykowski, dopo aver giocato titolari contro il Senegal, sono scesi in campo, rimanendo in panchina per tutti i 90 minuti di gioco.

CONDIVIDI

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.novantesimo.com/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008