“E’ ridicolo avere giocatori neri in Nazionale”. Questo è lo sgradevole commento di Pavel Pogrebnyak che gli costerà una stangata da parte della Federazione Russa.

La frase era rivolta a Mario Fernandes e Ariclenes da Silva Ferreira, meglio noto come Ari, che secondo Pogrebnyak meriterebbero l’esclusione dalla rosa solo per il colore della loro pelle. L’attaccante dell’Ural ha anche provato a fare un passo indietro dichiarando: “Non ho nulla contro i calciatori di colore. Non volevo offendere nessuno e mi scuso. Mi piacerebbe solo vedere in Nazionale giocatori nati e cresciuti nel nostro Paese”.

I vertici del calcio russo, però, non transigono per nulla al mondo e per Pogrebnyak è stata disposta una sospensione fino alla fine della stagione con annessa ammenda del valore di 250mila rubli.

CONDIVIDI
Ho 22 anni e nella vita studio, per l'esattezza frequento la facoltà di Culture digitali e della Comunicazione alla Federico II di Napoli. Sogno di vivere un giorno grazie al giornalismo sportivo. Amo la musica e suono la chitarra da circa dieci anni. Redattore anche di IamNaples.it